Il Torino attacca la Sampdoria: «Siamo stati danneggiati»

sampdoria torino primavera
© foto Mattia Bronchelli

Il tecnico della Primavera granata Coppitelli attacca la Sampdoria per la poca tempestività nell’annunciare il rinvio del match: «Ci hanno danneggiati»

Dopo la partita della prima squadra contro la Roma, rinviata nella giornata di venerdì pomeriggio, sembrava che almeno la Primavera della Sampdoria riuscisse a giocare la propria gara, in programma ieri pomeriggio al Garrone di Bogliasco contro il Torino, una rivincita, peraltro, del match che lo scorso anno aveva eliminato i granata nella corsa all’ultimo posto disponibile per le Final Eight. L’esordio del tecnico Augusto sulla panchina blucerchiata, però, è stato rimandato all’ultimo, quando ormai sembrava che la gara si potesse giocare. Una decisione che ha lasciato un po’ di amaro in bocca, dato che l’esordio in campionato è sempre una partita speciale, ma che ha dovuto tener conto della sicurezza di tifosi e giocatori, una questione sempre prioritaria in questo caso. Lo svolgimento dei fatti, però, non è andato particolarmente giù agli avversari granata. Il Torino, infatti, per bocca dell’allenatore Federico Coppitelli, ha esternato tutta l’amarezza per un rinvio che, a detta del tecnico dei piemontesi, ha danneggiato soprattutto la propria squadra: «Potevano dircelo prima, siamo stati danneggiati», le parole dell’allenatore, arrabbiato per il ritardo nella comunicazione del rinvio del match. A questo punto l’esordio per i ragazzi di Augusto slitterà al 16 settembre, quando Baldé e compagni saranno ospitati dalla Fiorentina.