Sampdoria-Udinese 2-1: sintesi e tabellino

zapata sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria-Udinese, Serie A 2017/18: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

La Sampdoria realizza una buona gara tra le mura del “Ferraris” contro l’Udinese di Oddo. Ad un primo tempo di controllo dove i blucerchiati riescono a mantenere il possesso palla e il controllo della partita, segue un secondo tempo più fisico e di grande lavoro. In gol va Silvestre, nel primo tempo, e Zapata con una azione personale da incorniciare. Il colombiano, dopo una cavalcata per tutto il campo, realizza un tiro-cross che si infila dove Bizzarri non può arrivare. Tre punti fondamentali per la corsa all’Europa League in vista del match contro l’Atalanta.

CLICCA QUI PER LE PAGELLE!
CLICCA QUI PER LA MOVIOLA!

Sampdoria-Udinese 2-1: tabellino

MARCATORI: p.t. 34′ Silvestre; s.t. 37′ Zapata, 45’+5′ Adnan.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano, Bereszynski (dal 39′ s.t. Andersen), Ferrari, Silvestre, Murru, Linetty, Torreira, Barreto, Ramirez (dal 42′ p.t. Alvarez), Caprari (dal 24′ s.t. Zapata), Quagliarella. A disposizione: Belec, Tozzo, Strinic, Regini, Verre, Capezzi, Tessiore, Kownacki. Allenatore: Giampaolo.

UDINESE (3-5-1-1): Bizzarri, Stryger, Danilo (dal 1′ s.t. Angella), Samir, Widmer, Barak, Balic (dal 33′ s.t. Ingelsson), Fofana, Adnan, Jankto, De Paul (dal 19′ s.t. Lopez). A disposizione: Scuffet; Borsellini, Zampano, Nuytinck, Pontisso, Hallfredsson, Djoulou, Pezzella. Allenatore: Oddo.

ARBITRO: Damato di Barletta. Assistenti: Liberti di Pistoia e Zappatore di Taranto. Quarto Ufficiale: Nasca di Bari. VAR: Rocchi di Firenze. AVAR: Serra di Torino.

NOTE: ammoniti al 19′ p.t. Larsen, al 26′ p.t. Murru, al 16′ s.t. Caprari e al 29′ s.t. Jankto; recupero 1′ p.t. e 7′ s.t.

Sampdoria-Udinese: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – La seconda frazione di gioco è decisamente più fisica ma la squadra blucerchiata riesce, grazie anche al gol di Zapata, a portare a casa la vittoria.

45’+7′ Finisce con il risultato di 2-1 il match al “Ferraris”

45’+5′ GOL UDINESE! Adnan devia in rete il tiro cross di Jankto

45+4′ L’udinese prova a rendersi pericolosa lanciandosi in avanti, libera la difesa blucerchiata e parte in contropiede

45’+2′ La Sampdoria controlla il pallone, mantenendo il possesso palla

45′ Saranno 7 i minuti di recupero

43′ Il gioco non può riprendere fino a che non è sistemata la bandierina del corner

41′ Gioco momentaneamente interrotto per un problema alla bandierina del calcio d’angolo

39′ CAMBIO SAMPDORIA! Esce Bereszynski, entra Andersen

37′ GOL SAMPDORIA! Zapata di prepotenza prende il pallone dalla difesa, si lancia verso la porta e con un tiro-cross infila il pallone dove Bizzarri non arriva

36′ Sulla ripartenza dell’Udinese con Lopez, Bereszynski si accascia a terra. Gioco interrotto

33′ CAMBIO UDINESE! Esce Balic, entra Ingelsson

32′ Sugli sviluppi del calcio d’angolo Linetty prova il tiro da fuori, alto sopra la traversa

31′ ANGOLO PER LA SAMPDORIA! Ricky Alvarez conquista un prezioso corner

29′ AMMONIZIONE UDINESE! Anche Jankto finisce sul taccuino di Damato

27′  Bereszynski serve un pallone che taglia tutta l’area, peccato sia arretrato rispetto alla posizione di Quagliarella e Zapata

25′ Zapata cerca il passaggio in orizzontale per Quagliarella, capisce tutto la difesa bianconera e libera l’area

24′ CAMBIO SAMPDORIA! Esce Caprari, entra Zapata

23′ OCCASIONE UDINESE! Jankto fa partire il tiro, che viene deviato in angolo. Sugli sviluppi dello stesso Balic cala barba al palo

21′ Udinese molto più propositiva della Sampdoria in questa fase del secondo tempo. La squadra di Oddo sta imponendo il suo gioco ai blucerchiati

19′ CAMBIO UDINESE! Esce De Paul, entra Maxi Lopez

16′ AMMONITO CAPRARI! Il blucerchiato va allo scontro con Widmer, per il direttore di gara è fallo

15′ Momento di intensità per la squadra di Oddo che cerca di trovare a tutti i costi la rete del pareggio

13′ Widmer galoppa sulla fascia indisturbato. Il pallone viene deviato sul fondo, angolo per l’Udinese

10′ OCCASIONE UDINESE! Fofana fa partire il tiro e scheggia la traversa!

9′ La Sampdoria lamenta un tocco di mano in area. Il direttore di gara fa continuare l’azione all’Udinese

7′ Occasione Udinese! Jankto prova a deviare in rete l’intuizione di Widmer, il pallone sfila senza impensierire Viviano

6′ Fallo di Linetty ai danni di Balic, il direttore di gara decide per il calcio di punizione

4′ Quagliarella cerca di lanciare Caprari, il tiro è troppo potente e si spegne a fondo campo

1′ L’udinese entra in campo con un piglio abbastanza combattivo, secondo tempo che si prefigura intenso: cambio nelle fila di Oddo che toglie Danilo e inserisce Angella

Le squadre rientrano in campo, tutto pronto per l’inizio del secondo tempo.

SINTESI PRIMO TEMPO – Nella bufera di neve che ha colpito Genova durante il primo tempo, la Sampdoria offre una buona prestazione corale. Tante azioni, purtroppo non tutte sfruttate adeguatamente, portano i blucerchiati a trovare il vantaggio con la rete di Silvestre. Torreira, intervistato all’intervallo da SkySport, commenta così la prima parte della partita: «Fino adesso molto tosta, loro si chiudono tanto e per noi è difficile trovare spazi. Abbiamo la pazienza di trovare le giocate, ora dobbiamo ripartire con lo stesso piglio ed evitare ripartenza. Portare i tre punti a casa sarebbe molto importante».

45’+1 L’arbitro manda le squadre negli spogliatoi dopo un’ultima azione dei blucerchiati

45′ Un minuto di recupero

42′ CAMBIO SAMPDORIA! Esce Ramirez, entra Alvarez

41′ OCCASIONE UDINESE! Widmer viene servito in area in posizione perfetta per deviare a rete, il terzino tocca male il pallone che finisce sull’esterno della rete

39′ Gioco fermo per soccorrere Ramirez rimasto a terra, il trequartista lamenta dolore alla caviglia

37′ OCCASIONE SAMPDORIA! Caprari prova ad andare al tiro ma il pallone è di nuovo alto sopra la traversa

34′ GOL SAMPDORIA! Si sblocca Matias Silvestre! L’argentino da pochi passi infila Bizzarri!

32′ OCCASIONE SAMPDORIA! Ramirez recupera un pallone poco fuori dall’area, il tiro è impreciso e Bizzarri guarda sfilare il pallone a lato

30′ OCCASIONE SAMPDORIA! Quagliarella serve di misura Caprari, il numero nove non riesce a trovare la porta. Pallone che sfila accanto al palo

29′ Punizione per la Sampdoria, il pallone arriva a Barreto che lo spara in gradinata

26′ AMMONITO MURRU! Primo fallo su De Paul, primo giallo per il terzino blucerchiato

25′ OCCASIONE SAMPDORIA! Quagliarella serve Ramirez, l’Uruguaiano si gira e fa partire il tiro di poco a lato

24′ Murru porta palla fino a superare la trequarti, l’Udinese si rifugia in fallo laterale

19′ AMMONITO LARSEN! Caprari cerca di partire in contropiede e viene spinto a terra, per l’arbitro nessun dubbio e ammonizione

16′ La Sampdoria aumenta l’intensità, Ramirez nasconde il pallone agli avversari e serve Barreto. Il paraguaiano mette in mezzo, ma Bizzarri anticipa tutti

15′ OCCASIONE SAMPDORIA! Ramirez serve Caprari che non riesce a girarla in porta. Il pallone finisce alto sopra la traversa

14′ Fallo di Janko ai danni di Quagliarella, solo richiamo verbale. Sul “Ferraris” è aumentata la bufera di neve

13′ PALO UDINESE! Il pallone carambola in area e solo il palo salva la Sampdoria!

12′ Sugli sviluppi della punizione il pallone viene deviato in angolo. Dalla bandierina va Adnan.

11′ Fallo di Quagliarella su Samir, l’arbitro comanda la punizione dalla trequarti per la squadra bianconera

9′ Barak, nuovamente su contropiede, si porta al tiro che risulta debole e finisce tra le braccia di Viviano

8′ Sugli sviluppi dell’angolo Caprari prova a partire in contropiede, viene fermato fallosamente per l’arbitro è punizione a metà campo per la Sampdoria

6′ Contropiede Udinese! Tre contro uno la squadra bianconera si porta in area e fa partire il tiro, Viviano si allunga e respinge in angolo

5′ Murru viene atterrato da Widmer, l’arbitro fa continuare con una rimessa laterale per la Sampdoria

3′ Pressing alto dei giocatori blucerchiati con Quagliarella e Ramirez che provano schiacciare in area i difensori bianconeri

2′ Occasione Sampdoria! Ramirez serve Caprari che viene atterrato in area. Il direttore di gara indica la bandierina del corner

Inizia la partita.

Le squadre fanno il loro ingresso in campo. A breve via al match valido per la settima giornata di ritorno.

Sampdoria-Udinese, formazioni ufficiali: Giampaolo panchina Zapata, Oddo non schiera attaccanti

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano, Bereszynski, Ferrari, Silvestre, Murru, Linetty, Torreira, Barreto, Ramirez, Caprari, Quagliarella. A disposizione: Belec, Tozzo, Andersen, Alvarez, Strinic, Regini, Verre, Capezzi, Tessiore, Zapata, Kownacki. Allenatore: Giampaolo.

UDINESE (3-5-1-1): Bizzarri, Stryger, Danilo, Samir, Widmer, Barak, Balic, Fofana, Adnan, Jankto De Paul. A disposizione: Scuffet; Borsellini, Angella, Zampano, Ingelsson, Nuytinck, Lopez, Pontisso, Hallfredsson, Djoulou, Pezzella. Allenatore: Oddo.

ARBITRO: Damato di Barletta. Assistenti: Liberti di Pistoia e Zappatore di Taranto. Quarto Ufficiale: Nasca di Bari. VAR: Rocchi di Firenze. AVAR: Serra di Torino.

Sampdoria-Udinese: probabili formazioni e prepartita

In tribuna d’onore presenti, Verre, Ibou Baldè con il fratello Keita.

Ore 14.48 – Le squadre rientrano negli spogliatoi.

Ore 14.26 –  Anche l’Udinese arriva sul campo per effettuare il riscaldamento.

Ore 14.24 – Il resto dei blucerchiati raggiunge i portieri, inizia il riscaldamento sotto un nevischio che si fa parecchio intenso.

Ore 14.21 – I portieri di entrambe le squadre fanno il loro ingresso in campo per iniziare il riscaldamento.

Ore 14.00 – Clima decisamente rigido tra le mura dello stadio “Ferraris”, vento e un debole nevischio si abbattono sullo stadio che lentamente inizia a riempirsi.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; Bereszynski, Silvestre, Ferrari, Murru; Barreto, Torreira, Linetty; Ramirez; Zapata, Quagliarella. Allenatore: Giampaolo.

UDINESE (3-5-2): Bizzarri; Larsen, Danilo, Samir; Widmer, Barak, Balic, Fofana, Adnan; De Paul, Jankto. Allenatore: Oddo.

Così Giampaolo alla vigilia: «Ho rivisto la partita per ben due volte lunedì, ma ero stanco e poco lucido. Martedì mi sono fatto un’idea più chiara e poi l’ho rivista assieme ai calciatori. È una partita che è andata, non è più importante rispetto a quella di domani. Posso confermare che dal punto di vista dell’organizzazione difensiva, è stata una delle migliori prestazioni. I quattro sono stati bravissimi nelle scelte, mentre siamo mancati davanti: nella pericolosità offensiva, negli smarcamenti, nella sensibilità negli ultimi trenta metri. La partita scorporata è stata giocata bene sotto molti punti vista, abbiamo sì subìto molto il loro possesso palla, ma se fossimo stati più intuitivi e puliti sarebbe finita in maniera diversa. La partita difficile è quella di domani. Quando parlo di difficoltà negli ultimi trenta metri non parlo del singolo giocatore, ma di atteggiamenti collettivi. Gli attaccanti ci hanno fatto vincere tante partite, non cerco colpevoli. Quella serata è stata negativa a livello di finalizzazione. Zapata può anche darsi che stia attraversando un momento di appannamento, è difficile giocare ad alto livello per dieci mesi: se uno è sottotono, gioca un altro». 

«L’Udinese è una squadra fisica, sa chiudersi, sa ripartire. Sarà un confronto fisico particolare. Noi dovremo fare una partita di grande livello tecnico, di personalità, di voglia di vincere. Partita complicatissima, ma se la squadra farà quello che sa fare non ci saranno problemi. Sarà anche determinante la spinta del pubblico, lo dico sempre. Noi dobbiamo avere la forza di alimentare quella passione, la squadra deve tenere acceso quel fuoco: a noi non regala niente nessuno, dobbiamo meritarcela. Ci vorrà la qualità dei primi undici, la loro qualità, lo spirito, la lucidità, capire di partita vuole fare. Barreto si è allenato sempre, è un grande professionista. Praet l’ho visto un po’ sporco: è a disposizione, l’abbiamo recuperato ed è importantissimo per noi. La Sampdoria deve ancora fare il suo grande campionato, riguardo alle convocazioni in Nazionale siamo felici e contenti per loro. Quei pochi italiani che abbiamo sono stati convocati, siamo soddisfatti per loro. Quagliarella? Se avesse dieci anni di meno, sarebbe già stato convocato, lui ha altre sfide e altri record da battere e deve misurarsi con quelli. I miei record? Arrivare alla centesima vittoria sarebbe bello, a me piace vincere. I traguardi come quelli sono tipo quelli della montagna, sono temporanei. Deve vincere la Sampdoria, i miei record personali non mi interessano più di tanto. Bisogna fare qualcosa di storico con questa squadra siamo tenuti a fare qualcosa di straordinario».

Così Oddo: «Nelle difficoltà cerco soluzioni, per fare qualcosa di più. Quello che non manca è la voglia di far bene, portare via punti cosa che è nelle nostre corde. Andiamo a giocare la nostra partita secondo quelle che sono le nostre caratteristiche e quelle dell’avversario. Senza Behrami giocherà qualcun altro: ci sono Hallfredsson, Balic e Fofana che possono giocare in quel ruolo, non c’è alcun allarmismo. Quando sono arrivato qui ho deciso di cambiare modulo perché questi giocatori si adattano meglio a questo. Adnan gioca meglio quinto, così come Widmer, gli altri hanno un loro ruolo: giocherei contro quello che la squadra ha assimilato se cambiassi. Poi bisogna considerare la forza dell’avversario. Noi dobbiamo trovare nuove soluzioni, a prescindere dal modulo che adottiamo. Bisogna vedere cosa si chiede ai giocatori: a seconda di chi metti, cambia tutto. Non è una questione di modulo, contano gli interpreti, la mentalità con cui si affronta l’avversario e conta ovviamente l’avversario stesso. Dobbiamo sfruttare le nostre caratteristiche, lottare, essere vivi».

«Ho due punte e quindi posso contare su quelle. L’allenatore deve cercare di trovare nuove soluzioni, è una cosa che, nella difficoltà, mi eccita. Ritengo Giampaolo un bravissimo allenatore. L’Udinese non può fare la Sampdoria, che ha qualità non fisicità. La Sampdoria non può essere l’Udinese, quindi ognuno giocherà alla sua maniera. Mi piace l’approccio tecnico-tattico dei blucerchiati, sfruttano le loro caratteristiche. Noi sappiamo chi abbiamo davanti e come contrastarlo: è importante capire il posizionamento in campo degli avversari. La Sampdoria lavora da due anni con gli stessi giocatori e sa fare determinate cose. Ha buonissimi valori tecnici, sta facendo un ottimo campionato e lavora con lo stesso allenatore da due anni, cosa che fa la differenza. È in costante crescita, il tempo è un bell’alleato».

Sampdoria-Udinese: i precedenti del match

Storicamente per l’Udinese la trasferta a Genova non è mai stata foriera di punti: su 39 partite, sono 20 le vittorie della Sampdoria, 14 i pareggi e 5 le vittorie bianconere. L’ultima volta che l’Udinese è uscita dal “Ferraris” con i tre punti risale alla stagione 2012/13: in rete andarono Danilo e Di Natale, nella Sampdoria Pozzi non riuscì a trasformare il calcio di rigore parato da Brkic. La vittoria più larga ottenuta dai bianconeri in trasferta, nonché la prima, risale al campionato 1957/58 con il risultato netto di 3-5. La Sampdoria dalla sua parte ha il favore del campo, sebbene anche nel bilancio generale delle sconfitte e vittorie contro l’Udinese sia in netto vantaggio. In 80 scontri ufficiali contro la squadra friulana, i blucerchiati hanno ottenuto 31 vittorie e 27 pareggi.

Anche il dato delle reti è molto significativo: la Sampdoria è andata in gol ben 144 volte contro le 124 dell’Udinese. La vittoria più larga, tornando alle partite disputate tra le mura di casa, matura nella stagione 1993/94: i blucerchiati chiudono il match sul risultato di 6-2, vanno in rete Platt, Mancini e Jugovic con una doppietta a testa e Amoruso. Sempre al “Ferraris” Sampdoria e Udinese si sono affrontate anche nella cornice della Coppa Italia, nella stagione 2010/11 i blucerchiati superano ai rigori i bianconeri ottenendo l’accesso ai quarti di finale: nella corrida dal dischetto fu Da Costa a superarsi parando il tiro a Denis e a Isla, Reto Ziegler fu l’unico a mancare la rete dagli undici metri e il gol decisivo fu realizzato da Tissone con un cucchiaio.

Sampdoria-Udinese: l’arbitro del match

È Antonio Damato di Barletta ad arbitrare il match tra Sampdoria e Udinese, coadiuvato dagli assistenti Emanuele Liberti di Pistoia e Marco Zappatore di Taranto. Il quarto ufficiale di gara sarà Luigi Nasca di Bari. Dietro agli schermi del VAR Gianluca Rocchi di Firenze e Marco Serra di Torino. I precedenti con la Sampdoria sono ben 12, divisi in 5 sconfitte, 4 vittorie e 2 pareggi. Diverso il bilancio con l’Udinese: sono ben 18 i match diretti da Damato. Il ruolino vede 9 vittorie, 6 sconfitte e 3 pareggi.

Sampdoria-Udinese, streaming: dove vederla in tv

La partita sarà visibile esclusivamente sulla piattaforma satellitare Sky, canale Sky Calcio 4. Per gli abbonati, è inoltre utilizzabile l’applicazione mobile Sky Go su smartphone e tablet.