Sampdoria-Udinese, le pagelle: Zapata e Silvestre eroici, Caprari sprecone

sampdoria streaming
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria-Udinese, le pagelle: Silvestre sblocca, Zapata chiude con un gol da cineteca. Caprari spreca

CLICCA QUI PER LA MOVIOLA DI SAMPDORIA-UDINESE!
CLICCA QUI PER SINTESI E TABELLINO DI SAMPDORIA-UDINESE!

VIVIANO 6,5 – Il pomeriggio comincia male per il numero 2, che dopo 6′ è già costretto a sfoderare un intervento su Jankto. I pericoli sono tanti, ma le parate vere e proprie pochissime: la fortuna lo aiuta, con l’Udinese che prende sia un palo che una traversa.

BERESZYNSKI 5,5 – Gara insipida del terzino, che difficilmente arriva oltre la metà campo. Costretto a uscire per infortunio a pochi minuti dal termine (dal 40′ s.t. ANDERSEN 5,5 – Esordio per il danese, che si reinventa terzino destro per colmare il vuoto lasciato sulla fascia. L’inesperienza e l’emozione lo rendono colpevole sul gol che riapre la partita: Ali Adnan lo salta di netto e calcia in porta, con deviazione fortuita di Silvestre).

SILVESTRE 7 – Nel primo tempo si perde Samir, ma viene salvato dal palo, poi riesce a spazzare sulla respinta. Il gol che sblocca la partita gli vale la sufficienza piena ed è il giusto premio per l’ottima stagione fin qui disputata, ma oggi i pericoli ai quali la difesa blucerchiata è stata sottoposta sono stati molti. Sfortunato sulla deviazione che manda in porta il pallone dell’1-2 bianconero.

FERRARI – L’Udinese si rende sempre pericolosa, ma lui e Silvestre non si fanno sorprendere. Imperioso negli stacchi di testa, potrebbe essere più veloce nelle letture. Nel finale si fa quasi fregare da Maxi Lopez,

MURRU 6 – Lascia da solo Widmer, che tutto solo fallisce l’appuntamento col pareggio prima dell’intervallo. Si riscatta con una provvidenziale chiusura a inizio ripresa che evita il pareggio. Una gara incoraggiante, dopo quella disastrosa di San Siro.

BARRETO 6 – Ancora una volta, prova di fisico e cuore per il paraguaiano. Meno al centro della manovra blucerchiata rispetto alle ultime gare, fa dignitosamente il lavoro di diga in mezzo al campo.

TORREIRA 6,5 – Sradica palloni e gestisce con saggezza. Anche in una delle sue prestazioni meno eclatanti, riesce sempre ad essere una spanna sopra gli altri due componenti di centrocampo.

LINETTY 5,5 – Il polacco è troppo macchinoso e si fa soffiare palloni da sotto il naso, apparendo sottotono fisicamente. A 10′ dal termine tenta un improbabile tiro dalla distanza.

RAMIREZ 6 – Al 25′ davanti alla porta, poi è costretto a uscire per infortunio dopo 40′. Fino a quel momento, non brilla particolarmente, anche se l’azione del gol dell’1-0 proviene da un suo cross (dal 44′ p.t. ALVAREZ 6 – Alla tecnica unisce finalmente la grinta, e il pubblico apprezza. Si guadagna falli e serve bene i compagni. Segnali di ripresa).

CAPRARI 6 – Ormai l’abbiamo capito, l’ex Pescara non può fare la punta. Sguscia e si guadagna falli continuamente, ma più volte fallisce occasioni davanti alla porta. La freddezza non è il suo punto forte (dal 23′ s.t. ZAPATA 7,5 – Il colombiano torna al gol con una corsa infinita e un pallonetto da brividi. Nel momento di maggior difficoltà per la Sampdoria, l’attaccante firma il raddoppio con un gol da cineteca e scaccia la paura).

QUAGLIARELLA 5,5 – Poco lucido nelle scelte, anche se nel primo tempo l’assist per Caprari (poi sprecato dall’attaccante) è un cioccolatino. Seconda gara di fila a secco di gol. Da uno come lui ci si aspetta molto di più.