Connettiti con noi

Gli Ex

Bonetti: «Tifosi della Sampdoria emozionanti. Ferrero? Bisogna cambiare»

Pubblicato

su

Ivano Bonetti, ex giocatore della Sampdoria, ha parlato del suo passato, di Gianluca Vialli e del presidente Massimo Ferrero. Le sue dichiarazioni

L’ex giocatore della Sampdoria, Ivano Bonetti, è intervenuto nel corso della trasmissione Quelli che la Samp e si è soffermato su molti argomenti, dal passato a Gianluca Vialli, passando per Massimo Ferrero. Le sue dichiarazioni.

TIFOSI – «Una partita di calcio senza tifosi non ha logica. Un calciatore quando scende in campo pensa solo a giocare e a soddisfare la platea. Deve essere molto triste. Non riesco a concepire il calcio senza tifosi».

EVENTO AL DUCALE – «Ero emozionato, fare un tuffo nel passato e trovare i tifosi che cantano e che ballano è la cosa più emozionante».

LIBRO VIALLI E MANCINI – «Un libro che ti fa rivivere quel tempo, come se fosse stato ieri».

FERRERO«Invece che parlare di prendere un nuovo allenatore servirebbe un nuovo presidente. Per cercare di ripetere la storia che abbiamo fatto bisogna partire dal principio. Il principio è stato Mantovani. Devi partire dalla testa. Serve un presidente elegante e gentile. Serve trovare una persona così».

GRUPPO E SPERANZA«I tempi sono cambiati. I giocatori dei miei anni passavano molto tempo insieme, adesso arrivano diversamente. I giovani ora arrivano con le cuffie, con il cellullare. Sono cambiati i tempi, difficile creare l’alchimia che avevamo noi. L’ambiente della Sampdoria e il potenziale della città potrebbero permettere, però, ancora qualcosa di bello».

VIALLI PRESIDENTE«Sarebbe il massimo della vita».

Advertisement