Connettiti con noi

Focus

Sampdoria, i due ruoli di Faggiano: senza Osti doppia veste per il ds

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Ferrero ha addossato a Osti le colpe di ciò che non ha funzionato nel mercato della Sampdoria: ora per Faggiano doppio ruolo in società

Il calciomercato estivo della Sampdoria ha smosso poco le acque a livello tecnico, con pochi movimenti in entrata, ma a livello dirigenziale le conseguenze si sono fatte sentire. Massimo Ferrero ha attribuito le colpe di ciò che non ha funzionato al responsabile delle aree tecniche Carlo Osti, sospeso in via cautelare. Allo stesso tempo il direttore sportivo Daniele Faggiano si appresta a vivere una sessione in solitaria e a ricoprire anche il ruolo di collante tra società e squadra.

Il ds è arrivato a luglio inoltrato ed ha portato a Genova Francesco Caputo e qualche giovane in prestito Radu Dragusin, Mohamed Ihattaren e Riccardo Ciervo. Il tempo potrà dare una valutazione completa, ma, già a gennaio, l’ex Genoa sarà chiamato a gestire le trattative senza troppe collaborazioni, sia in entrata che in uscita visto l’ormai quasi irrecuperabile rapporto tra Osti e la Sampdoria. Nel frattempo si sta occupando del difficile momento della squadra, come testimonia il retroscena legato al discorso alla squadra sul pullman dopo il ko con il Cagliari. Le responsabilità di Faggiano, dunque, sono destinate ad aumentare.