Sarri, la polemica continua: «Al Ferraris terreno disastroso»

sarri sampdoria juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Sarri ribadisce le difficoltà di Genova: «Al “Ferraris” terreno disastroso. Che differenza con la Premier»

Lo ha sempre fatto notare ogni volta che con una delle sue squadre è venuto in trasferta a Genova, e anche stasera, dopo Sampdoria-Juventus, Maurizio Sarri non ha perso occasione per evidenziare la situazione del manto erboso del “Ferraris”.

«Demiral ha fatto bene, nonostante un paio di errori dal punto di vista tecnico. È normale, viste le condizioni disastrose del terreno di gioco. Vengo da un’esperienza in Inghilterra e la differenza è abissale. Il premio più ambito lì è quello per il miglior giardiniere della Premier League. In Italia non c’è la possibilità economica di rifare venti stadi di livello, ma almeno i campi. È come mandare un chirurgo ad operare con i ferri arrugginiti. Lo dico per il bene del calcio italiano: io tra due o tre anni smetto, a me va bene così».