Schick-Juve, trattativa riaperta: la Sampdoria rischia il ricatto

schick sampdoria
© foto Mattia Bronchelli

La telenovela Schick si arricchisce di un altro capitolo: la Juventus torna in corsa, un fatto che potrebbe complicare di molto i piani della Samp

La telenovela inerente Patrick Schick terrà banco, molto probabilmente, sino agli ultimissimi giorni di calciomercato. Ricapitolando la situazione, sull’attaccante ceco, nell’ultimo periodo, sono rimaste forti sia l’Inter che la Roma. I giallorossi costituirebbero la soluzione più gradita alla Samp, stante l’offerta di 38 milioni – al pari dell’Inter, che vorrebbe però aggirare gli ostacoli del FFP inserendo un diritto o un obbligo di riscatto nell’operazione, che consentirebbe di posticipare il pagamento. Schick, invece, ha sempre dato priorità all’Inter, e ieri si è preso una giornata di tempo per riflettere sulla proposta di Monchi. Il rischio, tuttavia, è che le idee dell’attaccante ceco, in queste 24 ore, non si siano affatto chiarite, anzi: è tornata prepotentemente sul classe ’96, infatti, anche la Juventus, che ieri sera aveva in programma un incontro con i dirigenti blucerchiati per discutere del centravanti.

Lo stato delle cose, perciò, al momento è il seguente: la Juventus ha fatto sapere all’Avvocato Romei, incontrato ieri sera da Marotta e Paratici a Genova, che l’offerta bianconera resta quella pattuita con la Samp a inizio estate: 30,5 milioni pagabili in più rate. La società campione d’Italia, infatti, nonostante offra una cifra ben inferiore a quella proposta da Inter e Roma, può contare sul fascino che ancora esercita su Schick, il quale, a questo punto, potrebbe spingere per la destinazione bianconera mettendo i bastoni fra le ruote alla dirigenza blucerchiata. La Juventus, infatti, sa di poter sfruttare la volontà del giocatore per abbassare il prezzo, ed è proprio quello che sta tentando di fare in questo momento. Si tratterebbe, così, di un ricatto alla Sampdoria, che si potrebbe veder costretta a cedere l’attaccante alla squadra che offre di meno. Il club blucerchiato per ora declina la proposta di Marotta e insiste nel chiedere i 38 milioni offerti dalle altre società interessate, ma se Schick dovesse puntare i piedi e rifiutare le proposte provenienti da Roma e Milano le cose diventerebbero certamente più complicate.

Articolo precedente
Sampdoria terrorismoFiorentina-Sampdoria si gioca… a tavola!
Prossimo articolo
Caprari SampdoriaSampdoria, hai le armi per battere la Fiorentina: sfrutta le sue bestie nere