Schick-Lipsia, chiesto maxi sconto alla Roma. E la Sampdoria gongola

schick lipsia
© foto Twitter

Schick-Lipsia, chiesto maxi sconto alla Roma. E la Sampdoria gongola

Si mette male per la Roma, che vede il Lipsia chiedere un prezzo sempre più basso per il riscatto di Patrik Schick, a causa della svalutazione dei cartellini dovuta all’emergenza Coronavirus. Secondo la stampa ceca, la società tedesca vuole il 50% di sconto, ma conscia del fatto che difficilmente li otterrà, ha proposto 25 milioni di euro rispetto ai 29 milioni di euro originariamente pattuiti.

Con quella cifra, il club giallorosso registrerebbe una minus-valenza, tenendo anche conto che dovrà versare nelle casse della Sampdoria l’ultima tranche da 20 milioni prevista dagli accordi presi ai tempi del trasferimento del classe ’96 da Genova a Roma. L’agente di Schick volerà in Germania nei prossimi giorni per tentare di trovare un accordo con il Lipsia (il diritto di riscatto è esercitabile fino al 15 giugno): la Roma non è disposta ad accettare le ultime richieste, troppo dannose per le finanze societarie.