Sereni assolto: «Nessun abuso sui due figli»

matteo sereni
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex blucerchiato Sereni assolto dal gip di Torino: «Bambini interrogati con modalità inappropriate»

Matteo Sereni torna a vivere, dopo la sentenza emessa ieri dal tribunale di Torino che ha disposto l’archiviazione dei procedimenti a suo carico. L’ex portiere di Sampdoria e Lazio fra le altre, è stato prosciolto dalla pesante accusa di aver perpetrato abusi sessuali sui suoi due figli piccoli. Nel 2015 il tribuna di Tempi Pausania aveva emesso una condanna nei suoi confronti, poi annullata due anni dopo dalla Corte d’appello di Sassari.

Un caso apertosi 9 anni fa con la burrascosa separazione dalla moglie e che, dopo un iter in giro per l’Italia, si è concluso nel capoluogo piemontese. Il gip Francesca Firrao ha evidenziato come i minori siano stati spesso interrogati “con modalità inappropriate (domande incalzanti e suggestive)” sia da moglie e suocera di Sereni che da consulenti tecnici, l’argomento affrontato senza cautele e con modalità di audizione non rispettose delle condizioni necessarie a preservare la veridicità del racconto da parte di bambini così piccoli.