Serie A al lavoro per l’apertura degli stadi: ultimo atto di normalità

Iscriviti
serie A stadio ferrari sampdoria verona
© foto www.imagephotoagency.it

Serie A, si lavora per una parziale riapertura degli stadi a partire da luglio. Sarebbe l’ultimo atto per un ritorno alla normalità

La Figc e la Serie A sono a lavoro per riaprire gli stadi al pubblico, l’ultimo tassello mancante per la ripartenza a pieno regime del nostro pallone. Ci sarà ancora da aspettare prima di far entrare più delle 300 persone ammesse dal protocollo validato dal Cts. Il presidente della Federcalcio Gravina però è convinto che dopo la quarantena cadrà anche la barriera degli spalti vuoti, come riportato dal Corriere dello Sport.

Il dpcm che entrerà in vigore oggi e che durerà fino al 14 luglio proibisce l’ingresso alle manifestazioni sportive agli spettatori. In teoria non c’è margine, ma in via Allegri non si danno per vinti. Il tema è sul tavolo perché cinema, teatri e grandi parchi divertimento sono di nuovo funzionanti, seppur seguendo le norme di distanziamento sociale. Tutte e 20 le società di Serie A hanno un numero di tessere stagionali superiore al 25% dei posti dell’impianto, percentuale suggerita per un ritorno graduale dei tifosi.