Connettiti con noi

Gli Ex

Iachini ricorda: «Covid un calvario. Facevo fatica a respirare»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Beppe Iachini, ex allenatore della Sampdoria, ha raccontato la sua brutta esperienza patita a causa del Covid. Le sue dichiarazioni

L’ex allenatore della Sampdoria, Beppe Iachini, che è nella lista dei papabili per la sostituzione di Claudio Ranieri sulla panchina blucerchiata, ha parlato nel libro Un calcio al Virus di Alessio Alaimo del periodo in cui ha contratto il Covid.

«Ero a Firenze, a casa, e non stavo bene. Dopo una settimana dalla chiusura del Paese erano emerse alcune positività nel gruppo squadra. E io mi sono ritrovato con febbre, tosse e dolori alle ossa senza sapere però se fosse influenza o Covid. Mi avevano detto di prendere la Tachipirina e le gocce per la tosse, ma i sintomi continuavano quotidianamente. Poi nei giorni a seguire facevo fatica a respirare. Alcuni della squadra e dello staff avevano fatto i tamponi ed erano risultati positivi. Io non sapevo cosa avessi. E sono andato avanti così per quarantacinque giorni. Facevo fatica a respirare, ad un certo ho aperto la finestra per provare a prendere aria. E a letto dovevo trovare la posizione migliore per dormire, mi mettevo a pancia in giù e così riuscivo a trovare un po’ di sollievo».

Advertisement

News

Advertisement