Serie A, De Laurentiis sale in cattedra: il piano per diritti tv

de laurentiis napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Serie A, Aurelio De Laurentiis sale in cattedra e studia il piano per i diritti televisivi: gestione autonoma e fondi finanziatori

Serie A a lavoro per superare le divergenze interne sui diritti televisivi. È in questo contesto che è pronto a salire in cattedra Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, secondo quanto fatto sapere dal Corriere della Sera. Il patron azzurro ha organizzato nella giornata di ieri un pranzo a Roma.

Hanno partecipato, fisicamente o in videochiamata, 17 club (assenti Juve, Brescia e Spal). Il numero 1 partenopeo, riconoscendo il decisivo contributo del presidente di Serie A Paolo Dal Pino per aver generato l’attenzione dei maggiori gruppi finanziari, ha illustrato il suo progetto per massimizzare i profitti da diritti tv. In pratica, produrre e commercializzare in proprio le immagini del campionato da rivendere a broadcaster e piattaforme con un prezzo fisso per chi si vorrà abbonare di 36 euro.

A seconda delle necessità degli acquirenti, verrebbero vendute solo le immagini oppure le partite con commenti e interviste del pre e post-gara. I fondi dovrebbero limitarsi al ruolo di finanziatori e non di soci. I maggiori club appoggiano invece l’orientamento di Dal Pino di aprire la partnership (fino a un massimo del 15%) ai fondi d’investimento.