Serie A, Nanni: «Nuovi contagi? I calciatori non sono preoccupati»

Serie A
© foto Twitter

Il coordinatore dei medici sportivi Nanni fa il punto sui tamponi e i rischi di contagio: «I calciatori non mi sembrano preoccupati»

Il coordinatore dei medici sportivi della Serie A Gianni Nanni, in un’intervista a La Gazzetta dello Sport, ha fatto chiarezza sulla questione tamponi e rischi per i calciatori del massimo campionato italiano.

«Facendo un tampone ogni quattro giorni e i test sierologici a distanza di due settimane, siamo abbastanza protetti. Di più non si poteva fare. Le maglie sono molto strette e il virus fa molta fatica a entrarci, se anche lo volesse. La sicurezza totale non c’è, ma non ci potrebbe essere. Il calcio è sport di contatto, è logico che qualche rischio si debba prendere. Tuttavia, mi sembra che i calciatori non abbiano preoccupazioni in questo senso».