Serie A, niente ritiro ma più tamponi e test: si cerca l’accordo per la ripresa

Gravina Serie A FIGC Cassa integrazione
© foto www.imagephotoagency.it

Serie A, niente ritiro blindato senza contatti con l’esterno ma più test e tamponi: così si cerca la strada per la ripresa

La ripresa della Serie A continua ad essere legata al protocollo. C’è stata un’apertura per la modifica del documento e, fa sapere l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, adesso ci sono delle trattative in corso con Lega e FIGC per ottenere le norme giuste necessarie ad una ripartenza in sicurezza.

Sarà la curva dei contagi a decidere nei prossimi giorni lo sviluppo della situazione. Oggi è in programma un punto Figc-Lega Serie A e potrebbero esserci novità. Questa la proposta avanzata dai club: niente ritiro blindato, ma tamponi e test sierologici in più per monitorare la «negativizzazione» di tutto il gruppo. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.