Connettiti con noi

Hanno Detto

Ferrero: «Chiedo una cosa a Draghi. Non possiamo fare l’elemosina»

Pubblicato

su

Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, è stato nuovamente ospite de L’Aria che tira. Le sue dichiarazioni a La7

Il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, è tornato a parlare a L’Aria che tira su La7, soffermandosi sull’argomento stadi e momento del calcio. Le sue dichiarazioni.

DRAGHI«Lo volete premier, poi al Quirinale, ma glielo avete chiesto? Magari non gliene frega niente. Anzi gliela devo chiedere io una cosa a Draghi, a nome dei 38 milioni di tifosi italiani, non vogliamo soldi, ma di aprire gli stadi al 100 per cento, che devono essere la casa dei tifosi per tutta la settimana. Chiedo la semplificazione delle concessioni, e la rateizzazione dell’Irpef. Se fa queste cose canto ‘c’è solo un presidente, Draghi. A Natale senza soldi si sta male, aiuta la cultura e lo sport, finora ci hai dato due fragole e un cappellino».

STADI«Andiamo al cento per cento per cinema e stadi e chiudiamo la pratica. Non possiamo stare lì con la mano tesa a chiedere l’elemosina. Cosa cambia tra 80 e 100 per cento? Il problema dei vaccini è risolto, ora fateci lavorare che non abbiamo chiesto neanche i ristori, come li ha chiamati il signor Conte».