Connettiti con noi

Focus

Cinque gare e poi il mercato: dubbi e certezze nel centrocampo della Sampdoria

Federico Nardi

Pubblicato

su

La Serie A sta per concludersi e la Sampdoria lavora per il futuro: il mercato del centrocampo blucerchiato. La situazione

La Sampdoria sta preparando a Bogliasco il prossimo turno di campionato contro la Roma ma in società l’attenzione è focalizzata anche sulla programmazione della stagione 2021/22. Dopo la risoluzione del capitolo allenatore, con Claudio Ranieri vicino al rinnovo, il club analizzerà la situazione della squadra: il centrocampo tra conferme e partenze.

Nella zona centrale molto sembra dipendere dal nome del prossimo tecnico. Adrien Silva è stato espressamente chiesto dall’attuale mister che, difficilmente, salvo particolari logiche di mercato, lo lascerà partire. Il portoghese, dopo un anno di assestamento, potrebbe garantire un’importante crescita nella prossima stagione. Albin Ekdal dovrebbe essere l’altro tassello inamovibile nello scacchiere blucerchiato. Morten Thorsby è stato il più costante, almeno per quel che riguarda le presenze, ed è un fedelissimo di Ranieri; le sue buone prestazioni potrebbero attirare le attenzioni di alcuni club e in caso di offerte importanti la Sampdoria potrebbe prenderle in considerazione. Kristoffer Askidsen, che ha collezionato pochissimi minuti, proverà a sfruttare le ultime partite per dimostrare il suo valore ma un prestito per giocare con continuità pare la soluzione migliore. Capitolo esterni: Antonio Candreva sarà il punto cardine della squadra mentre restano in dubbio, per le logiche di mercato, Jakub Jankto, Mikkel Damsgaard e Mehdi Leris. I primi due sono osservati speciali ed è probabile che, in caso di cifre interessanti, il club genovese possa sedersi al tavolo delle trattative; mentre per il francese si prospetta un’esperienza in prestito in modo che l’ex Chievo possa rilanciarsi dopo due anni in ombra.

Advertisement