Simic, a Ferrara vetrina importante: la Sampdoria ti osserva

simic sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Simic, il prestito alla Spal può essere un’occasione importante per tornare a Genova in estate: la Sampdoria monitora i progressi del croato

Nessuno si aspettava un cambio di maglia, all’ultimo giorno di mercato, per Lorenco Simic: il giovane difensore croato di proprietà della Sampdoria ha infatti lasciato la Serie B e l’Empoli – squadra con la quale, dall’arrivo di Andreazzoli in panchina, non aveva più la certezza della titolarità – per salire in Serie A e approdare a Ferrara. Un salto di qualità non indifferente, che dovrà provare quanto sia stato utile al classe ’96 giocare con regolarità in cadetteria con la maglia della società toscana. Alla Spal, squadra con cui il croato ha firmato un contratto di prestito fino al giugno 2018, Simic potrà certamente dimostrare le proprie qualità, anche perché il reparto difensivo dei biancazzurri non è certamente sembrato impenetrabile in questa prima parte di campionato.

Spettatrice interessata sarà, naturalmente, la Sampdoria, che potrà verificare i progressi dell’ex Hajduk Spalato direttamente nel massimo campionato. Una chance, questa ferrarese, che per Simic potrebbe anche essere l’ultima chiamata per quanto riguarda il treno blucerchiato: fare bene in questi sei mesi vorrebbe dire assicurarsi un posto in ritiro con la Samp per l’estate prossima, passo fondamentale per poter entrare nelle rotazioni difensive di Giampaolo. In caso contrario, non è escluso che la società di Corte Lambruschini possa ascoltare le offerte che arriveranno in sede per la cessione del giocatore. Insomma, per Simic il treno per Genova passa da Ferrara: la Samp aspetta il suo difensore e lo monitora con attenzione.