Spese mediche, sanificazione e Primavera: quanto costa ai club riprendere la Serie A. Le cifre

Coronavirus Sampdoria ripresa serie a
© foto www.imagephotoagency.it

Ripresa Serie A, ogni club dovrà sostenere ingenti spese per le visite mediche a cui si sottoporranno i calciatori. Le cifre

Prima che le squadre di Serie A possano tornare ad allenarsi servirà ottenere la nuova idoneità sportiva. Ogni calciatore, che sia risultato negativo o positivo al Coronavirus, dovrà sottoporsi a tutti gli esami presenti nel protocollo messo a disposizione dalla Federmedici e l’esborso, per ogni club, sarà ingente.

Secondo un calcolo del Corriere dello Sport, la spesa media sarà tra i 1.800-2.000 euro a calciatore per la visita medica di base. Moltiplicando il costo per 23-25 giocatori, ogni club dovrà sostenere una spesa tra i 45mila e i 50mila euro. Se dovesse ripartire anche il campionato Primavera dovranno aggiungersi altri 50mila euro, per un totale complessivo di 100mila euro. Ancora da capire i costi legati al tampone e ulteriori spese legate agli esami specifici per i soggetti colpiti dal Coronavirus, nonché per le zone di sicurezza utilizzate come base operativa dai club (per la Sampdoria ad esempio l’AC Hotel) e la sanificazione dei centri di allenamento.