Connettiti con noi

Avversari

Spezia, Italiano: «Sogno la salvezza. Nzola? Rivedo Drogba»

Pubblicato

su

Vincenzo Italiano, allenatore dello Spezia prossimo avversario della Sampdoria, si racconta: dall’obiettivo salvezza a paragone Nzola Drogba

Vincenzo Italiano, allenatore dello Spezia e prossimo avversario della Sampdoria in campionato si racconta: le parole del tecnico riportate da Tuttosport.

SALVEZZA – «Salvarsi puntando su difesa e contropiede non è una regola. Io sono convinto che più stai lontano dalla tua area e vicino a quella avversaria, maggiori sono anche le possibilità di segnare e raggiungere l’obiettivo. Riuscire a centrare la salvezza avrebbe il sapore di una terza promozione. Anzio, qualcosa in più: un vero e proprio scudetto»

FIORETTO – «Se raggiungiamo l’obiettivo, vado a piedi con il mio staff fino a Portovenere»

IDEA DI CALCIO – «Più si tiene la palla tra i piedi e meno si soffre. È un principio che mi porto dietro da quando giocavo. Ero un registra e mi rendevo contro che più gestivamo il pallone noi e meno andavamo in difficoltà».

NZOLA – «È un centravanti veloce, bravo ad attaccare la profondità e far giocare bene la squadra. Lo conosco dai tempi di Trapani, in lui rivedo Drogba da giovane. Se si convince di avere mezzi importanti, Nzola può sognare una grande».

VOLPI – «Ti lascia lavorare in tranquillità, però segue e quando parli con lui ti accorgi che è super informato».

SCUDETTO – «Juventus o Inter».

AVVERSARI – «Theo Hernandez del Milan, Ronaldo della Juventus. Visto da vicino è ancora più impressionante che in televisione. Contro di noi è partito dalla panchina perchè reduce da 19 giorni di isolamento causa Covid. Quando è entrato in campo si è percepito subito che l’aria stava cambiando. Infatti a segnato una doppietta».