Sportiello o Audero? È sfida a due per la porta della Samp

Sportiello Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

La Sampdoria deve correre ai ripari dopo aver visto sfumare l’arrivo di Skorupski: Sportiello in pole, più defilato Audero

Continua il valzer dei portieri in casa Sampdoria. A oggi, con il riscatto dal Benevento di Vid Belec e la certa partenza di Emiliano Viviano – sempre più vicino allo Sporting Lisbona nonostante la smentita di alcune dichiarazioni a lui attribuite -, la società blucerchiata deve pensare al profilo adatto a occupare il posto da titolare. Lukasz Skorupski è definitivamente sfumato dopo l’intesa raggiunta da Bologna e Roma, dunque sulla lista dei candidati restano Marco Sportiello ed Emil Audero. Il portiere classe ’92 è ritenuto l’acquisto più possibile per via del costo del suo cartellino che l’Atalanta ha valutato 6 milioni di euro. I contatti tra le parti si erano ultimamente raffreddati, ma i buoni rapporti con l’agente Giuseppe Riso potrebbe riaccendere uno spiraglio per la buona riuscita dell’operazione. In secondo piano c’è il talentuoso estremo difensore classe ’97, reduce da una buona stagione in Serie B al Venezia, che la Juventus è disposta a cedere per 10 milioni di euro, ma riservandosi dopo due anni il diritto di recompra fissato a 15 milioni di euro. Per il momento, la Sampdoria ha scartato quest’ipotesi anche in virtù delle parole del presidente Massimo Ferrero, il quale ha dichiarato di non voler puntare su una scommessa, bensì su un giocatore affidabile che sappia sostituire al meglio Viviano.

Articolo precedente
viviano sampdoriaViviano: «Sporting fantastica opportunità». Ma lui smentisce
Prossimo articolo
barberis crotoneBarberis da non sottovalutare: contatti tra Sampdoria e Crotone