Stankevicius: «Viviano? La Samp ha un portiere di livello»

Stankevicius
© foto www.imagephotoagency.it

Marius Stankevicius a pochi giorni da Sampdoria-Lazio parla in esclusiva ai nostri microfoni

Due stagioni in blucerchiato dal 2008 al 2010, tre gol con la maglia più bella del mondo e anche piuttosto importanti, poi dopo un passaggio in Spagna fra Siviglia e Valencia il ritorno in Italia, alla Lazio, squadra che sabato sera sarà al Ferraris proprio al cospetto dei blucerchiati in uno straordinario momento di forma: «Samp e Lazio sono due importanti tappe del mio percorso calcistico: sono arrivato alla Samp dal Brescia, sono riuscito a fare cose belle e importanti – ci racconta Marius Stankevicius in esclusiva ai nostri microfoni – sono soddisfatto di esserci riuscito e di arrivare poi alla Lazio. Voglio bene a entrambe e auguro loro tante belle cose».

RICORDI ED EX COMPAGNI – In due stagioni alla Samp diverse le soddisfazioni per Stankevicius«Ricordi particolari? Con la Samp ho bei ricordi delle partite Europa League e delle belle stagioni fatte, alla Lazio il miglior momento è stato senz’altro vincere la Coppa Italia contro la Roma nel Derby, un momento euforico per noi giocatori e per tutta la città». Nella sua esperienza a Brescia il lituano venne a contatto con un attuale giocatore della Samp, un giovane Emiliano Viviano: «Mi aspettavo la sua crescita, già a Brescia aveva fatto vedere belle cose, serviva solo un po’ di maturità per arrivare ad alti livelli. Non sono affatto sorpreso, è un ragazzo stupendo ed è arrivato in alto, la Samp ha un portiere di livello che può dare veramente tanto».

RITORNI E PRONOSTICI – Dopo la seconda parentesi italiana alla Lazio altre tre stagioni fra GaziantesporHannover, e Córdoba una nuova squadra italiana, la Robur Siena: «Ho vissuto tanti anni in Italia, la mia famiglia è cresciuta qua e quindi mi sono solo avvicinato alla mia famiglia. Un pronostico per sabato sera? È una gara a sé, immagino però sarà una bella sfida: la Lazio dopo il derby vorrà rispondere e dimostrare di non essere inferiore alla Roma, la Samp invece è in un ottimo momento e vuole continuare a fare bene».