Strinic accusa: «Questa è la politica del club»

strinic sampdoria
© foto Valentina Martini

Strinic esce allo scoperto e conferma di fatto l’accordo con il Milan, accusando la Sampdoria: «Sono stato escluso per questo»

La notizia era nell’aria da febbraio, quando si erano rincorsi prima i rumors e poi le conferme su un accordo raggiunto fra Ivan Strinic, che a giugno andrà in scadenza di contratto conla Sampdoria, e il Milan. Voci, queste, che avevano portato ad una progressiva esclusione del terzino dai titolari, giustificata da Giampaolo con l’affermazione che avrebbe visto il croato distratto in allenamento. Oggi, a due partite dal termine del campionato, Strinic conferma indirettamente l’accordo con i rossoneri: «Ora non posso dire nulla – ha dichiarato a Sportske Novosti , parlerò quando ci sarà l’ufficialità. Ora penso solo alle ultime due partite con la Sampdoria». Strinic lascia comunque intendere come le sue decisioni abbiano determinato la sua esclusione dai fedelissimi di Giampaolo: «In parte è sicuramente così, non vedo altri motivi. Non volevo parlarne, ma i giornalisti fanno i giornalisti, ascoltano e scrivono tutto. Mancano ancora due partite, spero di giocarne almeno una. L’allenatore sta cercando soluzioni per la prossima stagione. Ormai è la speranza di qualificarci per l’Europa League è quasi sparita, quindi stanno già pensando alla squadra del futuro. Questa è la politica del club, io come giocatore posso solo pensare a lavorare duramente».

Articolo precedente
Sampdoria NapoliSampdoria-Napoli, le probabili formazioni
Prossimo articolo
Puggioni esulta: «Genoa, obbligatorio batterti»