Tetris blucerchiato: in arrivo due colpi, ma prima le cessioni

Majer Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria chiamata ad un gioco di incastri sul mercato: Majer e Laurini pronti a vestire il blucerchiato, ma prima vanno ceduti Alvarez e Bereszynski

La partita di domenica sera vinta dalla Sampdoria contro il Benevento ha dato alcune interessanti indicazioni sulle gerarchie di Giampaolo e sulle lacune della rosa a disposizione del tecnico stesso. In particolare, in alcune zone di campo si sono evidenziati notevoli deficit, per esempio sulla fascia destra. Il fatto che il titolare sia Sala, tutt’altro che perfetto nella gara contro i giallorossi di Baroni, la dice lunga sulla mancanza di alternative a disposizione dell’allenatore blucerchiato su quella corsia, zona nella quale, evidentemente, il polacco Bereszynski convince ancor meno dell’ex Hellas. Similmente, la scelta di ruotare ben tre elementi nel ruolo di trequartista durante lo svolgimento della gara – Ramirez titolare, quindi Praet per un quarto d’ora, infine Djuricic nei minuti finali – la dice lunga sulla poca convinzione, da parte di Giampaolo, nel far scendere in campo Ricky Alvarez, bersagliato dalle critiche e difeso dal tecnico nella conferenza di sabato, ma giunto evidentemente al capolinea della sua esperienza a Genova.

Ecco dunque che la Sampdoria, in questi ultimi giorni di calciomercato, sta cercando di piazzare quelli che le scelte stesse dell’allenatore qualificano come degli esuberi, in particolar modo Bereszynski e Alvarez. Un obiettivo, questo, non semplice, dato che il terzino e il trequartista non suscitano grande interesse a livello di mercato. La Samp, però, proverà a cedere entrambi, anche al costo di mettere da parte l’idea di realizzare una seppur minima plusvalenza, per liberare gli slot necessari all’arrivo di due nuovi acquisti “congelati” ormai da settimane. Il primo è Vincent Laurini, prossimo padrone della fascia destra nelle idee di Giampaolo, con Sala relegato al ruolo di riserva. Il secondo è Lovro Majer, per il quale già esiste un accordo con la Lokomotiv Zagabria per un trasferimento a titolo definitivo sulla base di circa 2 milioni di euro. Sia l’italo-francese che il croato sono dunque pronti a vestire il blucerchiato, ma prima Osti e Pradé dovranno cercare di superarsi nel trovare collocazione a Bereszynski e ad Alvarez. Se si dovessero far avanti degli acquirenti la Sampdoria libererebbe immediatamente i due giocatori, concentrandosi poi sulla chiusura delle operazioni in entrata suddette per regalare a Giampaolo i due rinforzi richiesti. Operazioni legate fra loro, queste, che dunque – conoscendo i tempi e le dinamiche del calciomercato – richiederanno ancora un po’ di tempo per potersi concretizzare.

Articolo precedente
sampdoria gradinataLa Sampdoria ha in pugno Mikulic: i dettagli
Prossimo articolo
Schick sampdoriaSchick spacca la Serie A: la Sampdoria ha fretta