Thorsby, cuore e polmoni al servizio della Sampdoria

thorsby sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Arrivato come comprimario, grazie al suo spirito di sacrifico, Morten Thorsby è riuscito subito a ritagliarsi un posto da protagonista nella Sampdoria.

Thorsby si appresta a disputare la sua seconda stagione alla Sampdoria. Sbarcato a Genova la scorsa estate, è riuscito a conquistare in poco la fiducia di Ranieri, oltre che una maglia da titolare.

Mai una parola di troppo. Sempre pronto a dare una mano alla squadra. E’ questo Morten Thorsby, il vichingo a cui lo scorso anno Ranieri si è più volte affidato. Terzino, ala o centrocampista, persino difensore centrale. Nelle 24 presenze raccolte lo scorso anno c’è tutto lo spirito di sacrificio del nazionale norvegese. Con l’addio di Linetty, approdato in quel di Torino, per riabbracciare Giampaolo, potrebbe essere proprio Thorsby a prendere il posto del polacco. Del resto, un giocatore con le sue caratteristiche può fare solo che bene in mezzo al campo. Visto, poi, il rendimento post lockdown, non dovrebbe avere difficoltà a spuntarla in un eventuale ballottaggio con Viera. Anche perchè al fosforo di Ekdal si abbina perfettamente la grinta del norvegese.