Tommasi: «Taglio stipendi? A tempo debito. Sulla ripresa…»

Coronavirus Serie A Tommasi
© foto www.imagephotoagency.it

Tommasi chiaro: «Gli allenamenti? Chi pensa di avvantaggiarsi non so cosa abbia in mente. E sul taglio stipendi…»

Damiano Tommasi, presidente dell’Associazione Italiana Calciatori, ha rilasciato delle dichiarazioni al Corriere dello Sport in merito alla situazione, difficile, attuale e su tutti i temi che ne derivano. Ecco le sue parole:

«Ripresa? Mi auguro presto perché il calcio sarà un termometro della società: quando il pallone rotolerà di nuovo, saremo fuori da questo incubo. Come hanno fatto gli inglesi, trovo più corretto dire che non si riprenderà fino a una certa data, piuttosto che indicare un giorno. Allenamenti? Chi pensa di avvantaggiarsi facendo allenare i suoi tesserati, non so cosa abbia in mente. Lo dico senza voler fare polemiche. E’ pericoloso. Taglio stipendi? I primi interessati alla sostenibilità del sistema calcio sono gli stessi calciatori e tutte le persone che ci lavorano. Il problema degli stipendi va posto a tempo debito».