Connettiti con noi

Hanno Detto

Augello: «Siamo più forti dell’anno scorso. Nazionale? Non la merito»

Pubblicato

su

Presente ai Giacinto Facchetti AwardsTommaso Augello ha parlato della sua stagione: le parole del difensore della Sampdoria

Presente ai Giacinto Facchetti Awards, Tommaso Augello ha commentato l’inizio di stagione. Ecco le parole del difensore della Sampdoria raccolte da Tmw.

EMPOLI – «La vittoria contro l’Empoli? Ci volevano questi tre punti dopo un paio di pareggi. Abbiamo giocato finora contro squadre fortissime, queste settimana abbiamo davanti altri due top club (Napoli e Juve, ndr). Era essenziale ottenere tre punti che ci danno tranquillità in classifica».

SOPRA LA JUVENTUS –  «Sicuramente non ci aspettavamo un inizio così da parte della Juve, ma farà comunque un campionato di vertice come ha sempre fatto».

OBIETTIVI – «L’obiettivo l’anno scorso era ottenere la salvezza il prima possibile, lo sarà anche quest’anno. Ma siamo consapevoli che possiamo ripeterci. Abbiamo qualcosa in più, prima la salvezza, poi vedremo».

QUAGLIARELLA – «Più va avanti con l’età e più ringiovanisce, sta sempre meglio. Il suo segreto penso sia quello di allenarsi sempre al massimo. Siamo felici alla Samp di avere una grande coppia come quella formata da Quagliarella e Caputo, che fa sempre gol».

D’AVERSA – «Lo conosciamo da poco, ma è preparato e giovane, sta facendo bene, lo ha dimostrato in queste gare e in allenamento. Speriamo di fare un grande campionato con lui».

PAREGGIO CON L’INTER – «Era importante fare un punto contro i campioni, l’autostima comunque ce l’avevano già data le gare precedenti. Il punto con l’Inter poi ci ha dato sicuramente una spinta morale in più, e ieri infatti è arrivatala prima vittoria».

NAZIONALE – «Io continuo a fare il massimo, in questo momento non credo di meritarmi una convocazione, vedremo più avanti».

INTER – «Penso si siano un po’ tutte rafforzate. L’Inter ha perso pezzi importanti, ma farà un campionato di vertice».