Giampaolo non fa paragoni: «Ogni campionato è diverso. Vi parlo dei nuovi»

giampaolo sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico doriano Marco Giampaolo introduce i temi più caldi di Udinese-Sampdoria, esordio in campionato dei blucerchiati

Vigilia di campionato per la Sampdoria, che dopo aver saltato l’esordio casalingo contro la Fiorentina scenderà in campo per la prima volta in questa Serie A domani sera alla “Dacia Arena” contro l’Udinese. Partita da non sottovalutare per i blucerchiati, dato che i bianconeri hanno dimostrato già a Parma di avere una buona condizione fisica, oltre a individualità che possono fare la differenza in campo. Marco Giampaolo in conferenza stampa introduce i temi più caldi dell’esordio in campionato della Sampdoria: «Una settimana fa ero deciso a non giocare Sampdoria-Fiorentina perché era giusto così, nel rispetto della città e del lutto. Ora però è tempo di esordire: è una gioia, ho sempre sensazioni piacevoli al debutto. Scelte di formazione? Non sono difficili ora come ora, perché bisogna portare tutti alla migliore condizione possibile. Ho già l’undici in testa, ma non ve lo dicoQuello che è successo al ponte Morandi è una tragedia insopportabile. Ma Genova non va compatita, va incoraggiata, va visitata. Sono solo un genovese adottato, ma posso assicurarvi che questa è una città bellissima».

UDINESE-SAMPDORIA IN STREAMING: TUTTE LE INFO

«Ogni campionato è diverso, fare paragoni con il passato è sbagliato. Forse avremo caratteristiche differenti dall’anno scorso. Non avremo gli stessi difetti e neppure gli stessi pregi. Nella scorsa stagione con le grandi facevamo bene, mentre faticavamo in trasferta con le piccole. Non è detto che quest’anno sia cosìTonelli e Saponara sono giocatori forti e di grande valore. Sono contento che siano arrivati qua. Vanno messi un po’ a posto fisicamente perché hanno giocato poco nell’ultimo anno. Ci sono giocatori in ritardo di condizione, vuoi per via degli infortuni, vuoi per il Mondiale. Ci stiamo lavorando. Saponara sta meglio di Tonelli perché ha potuto giocare un po’ di più e conosce benissimo il ruoloStiamo inserendo Ekdal, che deve migliorare sul piano fisico. Così come Tonelli che però conosce la linea a meraviglia. Parliamo di un giocatore di grande temperamento. L’Udinese ha tratti di calcio spagnolo, è diversa dalla squadra che siamo stati abituati a vedere nelle ultime annate. Ho notato passaggi interessanti. Velazquez ha portato qualcosa di nuovo, lo ringrazio per le belle parole spese nei miei confronti».

UDINESE-SAMPDORIA IN STREAMING: TUTTE LE INFO

Articolo precedente
VelazquezVelazquez elogia la Sampdoria: «Gioca un ottimo calcio»
Prossimo articolo
Il dolore di Palombo per Genova: «È stata una tragedia pesante per tutti»