Oddo, tuffo nel passato: «Con la Samp ritrovo tre miei ragazzi»

oddo udinese
© foto www.imagephotoagency.it

I tre blucerchiati sono cresciuti con Oddo nelle giovanili del Pescara: per Torreira, Caprari e Verre un appuntamento con il passato

Per Torreira, Caprari e Verre la partita contro l’Udinese sarà una gara particolare. Nessuno dei tre ha militato nella squadra friulana ma tutti e tre si troveranno faccia a faccia con il passato. Sulla panchina della squadra bianconera siede Oddo, allenatore che li ha avuti al Pescara e che, in un certo senso, ha contribuito alla loro crescita come calciatori. È proprio il tecnico dell’Udinese – a margine dell’evento “ll triangolo relazionale ‘Genitori – Figli – Allenatore’ nello sport giovanile” –, a parlare dei tre blucerchiati, sottolineando che serba ancora un buon ricordo di loro ma al contempo spera di dargli un dispiacere in occasione della gara tra le mura del “Ferraris”.

«Sarà una classica sfida di Serie A, quindi una sfida difficile e che andrà preparata bene come sempre, cercando di fare del nostro meglio – ha puntualizzato ai microfoni della stampa – Incontrerò ragazzi che sono cresciuti con me e mi fa sempre piacere: Torreira ad esempio è stato il giocatore che più mi ha dato soddisfazioni e che sta facendo grandi cose, al pari di Caprari e Verre. Ce ne sono tre di quel Pescara ora alla Sampdoria, è una grande soddisfazione per me, ma spero di dargli un dispiacere domenica». E su un altro ex compagno di squadra, Oddo non ha dubbi: «Fabio Quagliarella è un po’ più vecchietto, ho giocato con lui in Nazionale e sta dimostrando di essere un grande giocatore anche alla sua età: si diverte ed è questo l’importante nel calcio. Faremo di tutto per fermare anche lui».

 

Articolo precedente
Giampaolo, attento a Oddo: un precedente da non sottovalutare
Prossimo articolo
DodôNessun caso Dodô: sarà del Santos