Verso Sassuolo-Samp: Giampaolo pensa ad alcune novità

giampaolo sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Problemi sulla trequarti per la Sampdoria in vista della partita contro il Sassuolo: Giampaolo valuta tre alternative

Se qualche speranza per andare in Europa c’è ancora, per la Sampdoria, l’imperativo categorico per sabato pomeriggio, al “Mapei Stadium”, è quello di raccogliere i tre punti. Solo battendo il Sassuolo – proprio in quello stadio, peraltro, nel quale lo scorso anno si è definitivamente interrotto il sogno europeo – i blucerchiati possono sperare di restare agganciati al treno delle squadre che occupano le zone europee della classifica. Non sarà facile aver ragione dei neroverdi, che all’andata hanno venduto cara la pelle al “Ferraris”, ma è anche vero che dopo un inizio di campionato da applausi la squadra di De Zerbi si è un po’ seduta , tirando il freno a mano.

Se dunque le ambizioni dei blucerchiati dovranno fare la differenza sabato, è anche vero che il tecnico doriano Marco Giampaolo si troverà a fare i conti per l’ennesima volta con un’emergenza a centrocampo, nello specifico sulla trequarti. Riccardo Saponara non sarà della partita dopo l’infortunio patito contro l’Atalanta, mentre Gaston Ramirez resta in dubbio per via di un forte pestone ricevuto dal Papu Gomez. Chi schierare dunque sulla trequarti, posto che un cambio di modulo è assolutamente da escludere?

Le possibilità sono tre. La prima, più conservativa, è quella di portare dietro le punte Dennis Praet. Il belga sa come si fa il trequartista, ama il ruolo e, oltre all’ottima lettura del gioco, garantirebbe anche più quantità in fase di ripiegamento. Seconda possibilità, molto più offensiva, sarebbe quella di schierare Gregoire Defrel sulla trequarti: l’attaccante però, reduce da una settimana movimentata dopo l’incidente e il ritiro della patente, ha spesso ricoperto il ruolo quando la Samp ha avuto bisogno di recuperare il risultato, fatto che induce a pensare che Giampaolo non voglia già partire con l’assetto da guerra. Ecco perché non sarebbe da scartare la terza opzione, quella di Jakub Jankto. Il ceco ha dimostrato di non essere in piena sintonia con il ruolo di mezz’ala per come è interpretato da Giampaolo, ma in un ruolo più offensivo – già ricoperto per una manciata di minuti a Ferrara contro la Spal – potrebbe finalmente tornare il giocatore ammirato a Udine. Tre possibilità fra le quali scegliere, Giampaolo sfoglia la margherita in vista di sabato.