Verso Udinese-Sampdoria: sono cinque i dubbi di Giampaolo

© foto www.imagephotoagency.it

L’esordio a Udine si avvicina e Giampaolo valuta la formazione da schierare: c’è almeno un ballottaggio per ogni reparto

L’esordio in campionato della Sampdoria è sempre più vicino. Domenica sera i blucerchiati scenderanno in campo alla “Dacia Arena” di Udine in quella che sarà la loro prima partita di questa Serie A, una partita che non andrà presa sottogamba dato che i padroni di casa hanno dimostrato di essere una squadra compatta, forse non eccelsa dal punto di vista della qualità ma comunque ostica da affrontare. Per tentare di iniziare con il piede giusto, l’allenatore doriano Marco Giampaolo sta mettendo a punto la giusta formazione da mandare in campo contro i bianconeri: al momento attuale le certezze non sono troppe, ma vi sono almeno cinque dubbi che attanagliano il tecnico blucerchiato. Il primo ballottaggio riguarda la fascia destra: Jacopo Sala o Bartosz Bereszynski? L’italiano è al momento favorito in virtù dell’ottimo precampionato disputato, nel quale è sempre stato schierato titolare. Probabilmente toccherà proprio al numero 7 la maglia da titolare domenica sera.

Secondo dubbio: Joachim Andersen o Lorenzo Tonelli? Qui il ballottaggio è dato unicamente dal fatto che Andersen nei giorni scorsi abbia accusato un dolore alla caviglia che ha spinto alla prudenza, ma che sembra riassorbito: non dovessero esserci problemi, la scelta ricadrebbe certamente sul danese, che ha avuto il tempo di trovare l’intesa con Omar Colley in tutte le amichevoli estive. Posto che il gambiano è per il momento inamovibile insieme a Nicola Murru, a Edgar Barreto nel ruolo di play e a Jankto in mediana, il terzo testa a testa riguarda Karol Linetty e Albin Ekdal: lo svedese è arrivato con grande voglia di rimettersi in gioco e sta stupendo Giampaolo, che però, come noto è abituato a lanciare i nuovi volti con grande parsimonia, fatto che avvicina il polacco alla maglia da titolare. Stesso discorso vale per il duello Gastòn RamirezRiccardo Saponara: l’uruguaiano è favorito in virtù della più lunga militanza in squadra. Infine, a giocarsi il posto accanto a Fabio Quagliarella saranno Dawid Kownacki e Grogoire Defrel: difficile che parta titolare il francese, apparso ancora lontano dalla migliore condizione. La sua esplosività potrebbe semmai essere un’arma interessante negli ultimi minuti di gara.

Articolo precedente
puggioni sampdoriaPuggioni incredulo: «Sarei dovuto passare su ponte Morandi»
Prossimo articolo
tonelli sampdoriaLa Sampdoria nel destino: Tonelli vuole prendersi la scena