Vialli commosso dai cori: «Si ricordano ancora di me»

gianluca vialli
© foto Rai1 - Che tempo che fa

Vialli ringrazia i tifosi di Sampdoria e Juventus per le testimonianze d’affetto: «È stato commovente»

Poco prima dell’intervallo di Sampdoria-Bologna, tra le quattro torrette rosse del “Ferraris” si è levato un coro per Gianluca Vialli. Cinque minuti molto toccanti in cui la tifoseria doriana ha voluto testimoniare affetto e vicinanza all’ex attaccante blucerchiato colpito da un tumore. In occasione della presentazione del suo libro, alla trasmissione “Che tempo che fa”, Vialli si è commosso nel rivedere le foto degli striscioni a lui dedicati: «Voglio ringraziare i tifosi di Juventus e Sampdoria per l’affetto che mi hanno dimostrato con gli striscioni e i cori, è stato commovente. Sono trascorsi tanti anni e si ricordano ancora di me. Questa esperienza mi ha fatto diventare una persona migliore, ma durante ho avuto paura e ci sono stati momenti difficili. Ora guardo le cose da un’altra prospettiva, non è una fortuna ovviamente avere questo problema però ti aiuta a dare più valore alle cose. È stata una cosa improvvisa e l’ho affrontata da calciatore, ponendomi obiettivi a lungo termine tra i quali non morire prima dei miei genitori. Poi ho pensato a quelli imminenti, come la chemioterapia, l’operazione e il rimettermi in sesto per l’estate. Se ti viene una cosa del genere è meglio sfruttarla per diventare una persona migliore».

Articolo precedente
torreira arsenalTorreira segna nel derby, i tifosi dell’Arsenal: «Ora date soldi extra alla Samp»
Prossimo articolo
kownacki sampdoriaLa Fiorentina punta Kownacki: la situazione