Vialli sulla cessione della Samp: «Non dico né sì né no»

Sampdoria Vialli
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex bomber della Sampdoria ha commentato l’operato del presidente Ferrero, glissando però sull’eventuale acquisto della società

Gianluca Vialli è stato insignito del premio “Il bello del calcio” durante il Candido Day, organizzato dalla Gazzetta dello Sport in onore del decennale della scomparsa dello storico direttore Candido Cannavò. A margine dell’evento, l’ex bomber ha commentato l’operato di Massimo Ferrero alla presidenza della Sampdoria, glissando invece sulle voci che lo vorrebbero garante di un fondo internazionale interessato all’acquisto della società: «Ho letto tante cose, mi sembra la trama di un film in cui si scoprono cose andando avanti. Certe voci non mi disturbano, credo che il presidente Ferrero stia facendo un ottimo lavoro, deciderà lui se e quando vendere il club. Io ho le mie cose a cui pensare. C’entro con il fondo? Non dico né sì né no, qualunque mia parola può essere usata contro di me».