Vierchowod esaltato: «Vialli presidente? Torno a Genova». E sul derby…

vierchowod
© foto www.imagephotoagency.it

Vierchowod tifa per Vialli: «Quando sarà presidente, tornerò a Genova». Niente dubbi sul derby: «La Samp è più forte»

A quattro giorni dal Derby della Lanterna, l’ex difensore della Sampdoria Pietro Vierchowod è intervenuto ai microfoni di Primocanale per esprimere il proprio parere sulla stracittadina: «Proprio ieri ricordavo con Tacconi il gol che gli feci in quel derby prima di Natale. È una gara strana, non sempre vince il più forte, e molto dipenderà da come si affronterà il match sul piano mentale. Sulla carta, comunque, la Sampdoria è nettamente più forte del Genoa. Il Derby della Lanterna è il migliore: ne ho provati tanti, ma la tensione e il coinvolgimento di tutta la città di Genova è il massimo. La settimana prima non si pensa ad altro che a vincerlo».

Facendo una panoramica sulla stagione in corso, lo Zar non pare soddisfatto del rendimento della Samp ma, anzi, si sarebbe aspettato qualcosa in più: «Non ho visto la gara con la Roma, ma quel che voglio dire è che si tratta di un campionato mediocre, perché non è mai successo che una squadra, a così tante partite dalla fine, abbia più di venti punti dalla seconda. Poi tutte la compagini, Sampdoria compresa, possono ancora arrivare in coppa: c’è davvero un livellamento verso il basso. Mi sarei aspettato che una squadra come la Sampdoria, che ha il miglior attaccante della Serie A, fosse tra le prime, anche considerando la già citata mediocrità del campionato».

Un’ultima battuta sulle trattative per la cessione del club – stamane York Capital ha confermato l’interesse per la Samp – che vedrebbe il ritorno di una bandiera come Gianluca Vialli, suo compagno di squadra ai tempi della Sampd’oro, in qualità di presidente: «Non so nulla su un arrivo di Vialli alla presidenza del Doria, ma magari diventasse presidente: con lui si tornerebbe ad un certo tipo di presidenza, di cui la storia della Sampdoria ne è da sempre connotata. Quando Vialli sarà presidente, tornerò a Genova».