Vierchowod elogia il Napoli: «Può essere come la mia Samp»

napoli sampdoria vierchowod
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex blucerchiato Pietro Vierchowod esalta il Napoli: «Può essere come la mia Sampdoria, domani non credo ci saranno sorprese»

Domani pomeriggio, la Sampdoria avrà una doppia responsabilità. In primis quella verso se stessa, ovvero rialzare la testa dopo gli ultimi risultati negativi, ma avrà in mano anche le sorti della classifica e, perché no, dello scudetto. Il Napoli, infatti, primo a 42 punti, è inseguito da Juventus e Inter e domani al “San Paolo” dovrà imporsi sui blucerchiati per cercare di chiudere l’anno sulla vetta della Serie A. Calcio spettacolare, tanti gol e campioni in squadra: Maurizio Sarri ha creato un gioiello che quest’anno sembra poter veramente insidiare la Juventus per il titolo nazionale. L’ex difensore doriano Pietro Vierchowod, tra i protagonisti dello storico scudetto vinto nel 1991, ha elogiato i partenopei paragonandoli a quella mitica squadra: «Inutile negarlo: la squadra di Sarri è sempre uno spettacolo, ma lo scorso anno ha pagato qualche calo di tensione. Per vincere bisogna essere sempre sul pezzo. Anche noi ai tempi della Sampdoria eravamo un po’ la sorpresa del momento – ricorda – ma ci credevamo fortemente e alla fine abbiamo vinto lo scudetto. Il Napoli di oggi ha tutte le carte in regola per essere come noi». Seppur sesta in classifica, per la Sampdoria sarà una gara difficilissima quella di domani e Vierchowod non prevede un risultato positivo per Quagliarella e compagni: «Oggi è tutta un’altra cosa perché il Napoli lotta per lo scudetto, mentre la Samp ha un ottimo organico, ma inferiore a quello degli azzurri. Sorprese? Non credo. Sulla carta non ci dovrebbe essere partita, ma occhio alla squadra di Giampaolo che fuori casa sa fare male all’avversario, soprattutto in contropiede», ha concluso ai taccuini de Il Mattino.