Viviano, è record di minutaggio: come lui solo Karnezis

© foto www.imagephotoagency.it

Se dovessimo trovare una delle poche note positive della stagione che sta per concludersi, Emiliano Viviano farebbe certamente parte di queste. Il portierone della Sampdoria ha disputato un campionato strepitoso, effettuando parate spettacolari, efficaci e molte volte decisive, senza contare i quattro rigori parati che fanno di lui il record-man in materia di tutta la Serie A 2015/2016.

SALVEZZA – Con una difesa, e in generale una fase difensiva, che da agosto lasciano davvero a desiderare, non è per niente facile tenere la concentrazione alta e i nervi saldi tutto l’anno, specialmente per un portiere come lui che vive molto di emozioni e che va in escandescenza con una certa facilità. Invece, se la Sampdoria quest’anno è arrivata a 40 punti e si è salvata è in gran parte merito suo.

RECORD – L’atipico numero 2 blucerchiato ha però stabilito un altro record, oltre quello dei penalties: infatti, come fatto notare dall’agenzia di statistiche FootballData, Viviano non ha neanche saltato una partita in questa stagione ed è partito ogni volta da titolare, senza mai essere sostituito. Il suo minutaggio rimane perciò immacolato dall’inizio del campionato e ora l’ex-Arsenal può vantare 37 presenze su 37, per un totale di 3330 minuti trascorsi tra i pali. Come lui, in massima serie, solo Orestis Karnezis, estremo difensore in forza all’Udinese.

MEGLIO DI BOLOGNA – Inoltre, se Montella non optasse per il turnover e lo facesse quindi scendere in campo anche nel prossimo match contro la Juventus, al triplice fischio toccherebbe il picco dei 3420 minuti giocati, mai raggiunto in tutti i suoi anni in Serie A. Il suo record è infatti di 3406′, ottenuto nella stagione 2010/2011 quando ancora indossava la maglia del Bologna. In quell’anno aveva sì raggiunto tutte le 38 presenze, ma in un Lecce-Bologna del 13 marzo 2011 era stato costretto a uscire dal campo per infortunio (al 76′), “bruciandosi” così la possibilità di fare l’en plein di minutaggio. 

Articolo precedente
Lichtsteiner: «Sconfitta col Verona? Nessun allarme, mancava mezza squadra»
Prossimo articolo
Calciomercato – Osti a Milano per valutare le situazioni di tre giocatori