Zauri: «Sampdoria, obiettivo chiaro. Keita è cambiato»

Iscriviti
Zauri Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Luciano Zauri, ex difensore di Lazio e Sampdoria, ha parlato alla vigilia della sfida tra biancocelesti e blucerchiati

Luciano Zauri, ex difensore di Lazio e Sampdoria, ha parlato alla vigilia della sfida tra biancocelesti e blucerchiati.

SAMPDORIA – «La Sampdoria fa parte di quel gruppetto di squadre che vogliono arrivare da metà classifica in avanti: ovviamente per migliorare quel tipo di classifica serve un gran numero di gol degli attaccanti, che spesso determinano la classifica finale. La Sampdoria ha una buonissima rosa, l’anno corso ha fatto più fatica, ma Ranieri ha dichiarato di voler migliorare la classifica: sicuramente con una salvezza tranquilla rispetto all’anno scorso, e poi chiaramente se nel momento importate si troverà a giocarsi delle carte europee lo farà con grande condizione».

KEITA – «È un Keita maturato. Nella Lazio ha fatto intravedere delle cose che poi probabilmente non ha mantenuto. Ora sembra tornato sui suoi livelli, è un giocatore che fa la differenza quando è in giornata. Ho un bel ricordo di questo ragazzo, mi auguro che faccia bene per la sua carriera».

DERBY – «Il discorso del Derby romano è un po’ più morboso: i tifosi la vivono dal ritiro e la trasmettono ai giocatori, è un clima che si percepisce già dal ritiro estivo. Le settimane che precedono il Derby, e quelle post Derby, sono toste da digerire se hai perso, mentre se hai vinto ti godi tanto il momento. Per quanto riguarda il Derby di Genova, è bello e sentito. Ho avuto la fortuna di giocare entrambi i Derby, quello romano è più tosto dal punto di vista ambientale, ma ti assicuro che c’è poca differenza tra le due gare».