Belotti: «Segnare all’ultimo secondo è sempre speciale»

© foto www.imagephotoagency.it

Andrea Belotti ha tenuto a galla il suo Torino in una gara dal doppio volto contro la Sampdoria, rimontando il risultato in ben due occasioni. 

 

L’attaccante granata, presentandosi ai microfoni di Sky, ha così commentato il pareggio ottenuto al “Ferraris”: «Questa è una doppietta molto importante per me, ma soprattutto per la squadra. Non è mai bello perdere, in più abbiamo subito due gol per regali nostro, uno dei quali mio. Segnare all’ultimo secondo è sempre qualcosa di speciale, così come l’abbraccio dei compagni subito dopo. E’ sicuramente uno dei gol più belli della mia carriera. Oggi abbiamo creato molto, ma non siamo riusciti a concretizzare tutte le occasioni sia per demerito nostro che per merito del portiere avversario. Portiamo a casa questo pareggio sapendo che però possiamo fare ancora di più. La rete all’ultimo spero deve far capire il cuore che ci mette questa squadra per cercare di fare il bene di tutti».

 

Il pensiero, infine, va alla Nazionale: «Sarebbe un sogno, ma prima devo fare bene con il Toro. L’intesa congli altri attaccanti? Con Ciro che ha caratteristiche molto dinamiche, rientra spesso, e mi permette di alternare la posizione di prima punta mi trovo molto bene, ma lo stesso vale anche con Maxi Lopez, anche se ha caratteristche diverse, e con Martinez. Il cambio di modulo durante la partita? È una scelta che prende il mister: noi sappiamo cosa dobbiamo fare in campo, e sappiamo che questo modulo ci può essere d’aiuto a partita in corso ma magari anche dall’inizio. Il tecnico ci sta facendo capire i movimenti di questo modulo in allenamento e lo stiamo provando molto».

Condividi
Articolo precedente
Ventura: «Il pareggio sta stretto a noi»
Prossimo articolo
Nella valle dell’Emme