Giaretta: «Abbiamo ritrovato armonia. A Genova 400 tifosi per sostenere la squadra»

giaretta
© foto www.imagephotoagency.it

Se con Stefano Colantuono in panchina la situazione per l’Udinese sembrava particolarmente preoccupante, l’arrivo di Luigi De Canio ha portato alla squadra quella scossa emotiva che la proprietà si auspicava, e i friulani hanno prima pareggiato al Mapei Stadium contro il Sassuolo e poi hanno sconfitto il Napoli alla Dacia Arena, contribuendo forse in maniera decisiva al naufragio del sogno-scudetto di Higuain e compagni.

 

Conscio che la situazione sia migliorata ma che non si possa abbassare la guardia, Cristiano Giaretta, DS dei bianconeri, guarda al bicchiere mezzo pieno ma predicando al contempo equilibrio: «L’aria è cambiata, l’armonia è tornata e questo si vede anche da fuori – afferma ai microfoni di Mondoudinese.it. Questa è una squadra che ha dimostrato un grande valore proprio perché i ragazzi si sono uniti e ora si sono compattati ulteriormente. Dopo il weekend la quota-salvezza si è abbassata, le sconfitte di Carpi e Palermo hanno abbassato un po’ i punti necessari a salvarsi, che potrebbero essere 37. Ma rimane sempre difficile fare previsioni e  noi soprattutto non dobbiamo fare calcoli. I ragazzi, noi dirigenti, i tifosi abbiamo tutti vissuto un periodo davvero tosto, non vogliamo tornarci dentro e i giocatori hanno le caratteristiche per non tornare a cadere. La nostra curva? Mi sono davvero emozionato davanti al tifo di domenica, i nostri tifosi hanno annichilito il tifo di quelli del Napoli e questa è una cosa che va ricambiata. Anche fuori casa vengono sempre in tanti, saranno in 400 anche a Genova, dobbiamo solo continuare a sostenerli noi e ricambiare questo incredibile affetto»

Condividi
Articolo precedente
muñozAnsaldi e Muñoz in coro: «Vogliamo vincere il derby»
Prossimo articolo
Sampdoria-Udinese: arbitra Russo