Montella in conferenza: «Empoli organizzato, voglio temperamento»

© foto www.imagephotoagency.it

Vigilia di campionato per la Sampdoria di Vincenzo Montella che domani pomeriggio, alle ore 18, sarà ospite al Castellani di Empoli per affrontare la formazione toscana in una sfida importantissma per i blucerchiati che hanno la possibilità di conquistare la terza vittoria consecutiva in un momento della stagione delicatissimo.

Non sarà facile però, perché di fronte ci sarà un avversario voglioso di riscatto dopo 4 sconfitte consecutive e che vuole tornare a far sorridere il proprio pubblico. Di questo ha parlato Vincenzo Montella in conferenza stampa, a partire dai miglioramenti delle ultime uscite: «Al di là delle vittorie io insisterei sull’atteggiamento che è cambiato: il nostro primo obiettivo è riuscire a mettere in campo queste caratteristiche, poi arriva anche la qualità. La classifica non è ancora piacevole rispetto alle nostre ambizioni, le ultime partite sono diventate spartiacque. Ora pensiamo alla partita senza altri pensieri, dobbiamo fare punti perché non siamo ancora tranquilli».

Recuperato Correa che torna dalla squalifica, ora bisogna scegliere chi fra lui e Cassano in campo: «È un piacevole problema da avere, purtroppo devo fare delle scelte anche antipatiche, ma questo dimostra il valore della squadra. Stesso discorso vale per Silvestre che ha giocato bene nelle ultime gare. È un vantaggio per l’allenatore avere queste scelte».

Si passa all’avversario, che vuole tornare a fare punti dopo un periodo no: «L’Empoli è una squadra molto organizzata, moltissima qualità, fase difensiva collaudata, hanno perso 4 gare di fila ma hanno sempre fatto la prestazione almeno nelle gare che ho visto. Metteranno ogni energia in campo, dovremo essere consapevoli di questo e mettere tutti noi stessi sul campo. Zielinski è un ottimo giocatore, gli attaccanti danno sempre una mano in fase di non possesso, la loro struttura è collaudata e non vanno sottovalutati. Hanno pagato le diverse assenze nell’ultimo periodo, soprattutto quella di Tonelli, questo dimostra come sia importante la continuità degli interpreti». 

Empoli per Montella non è una tappa qualsiasi: «Tornare a Empoli è sempre un’emozione, ci torno spesso: vederli in Serie A è un piacere, ma quando inizia la partita non c’è spazio per le emozioni».

Due vittorie consecutive, classifica migliorata, ma Montella non vuole rilassamenti: «Le cose migliori le abbiamo fatte quando ci siamo impauriti per la classifica, era un momento delicato e la squadra ha dimostrato la personalità che spesso non gli è stata attribuita. Domani mi auguro che i ragazzi non siano tranquilli. Gli infortunati? Ivan è recuperato, Jacopo Sala invece non è ancora pronto, lo sarà la prossima settimana. A livello difensivo – conclude Montella – abbiamo rischiato qualcosa anche con Frosinone e Verona, ma abbiamo mostrato buoni segnali di solidità. Dobbiamo ancora migliorare sotto questo punto di vista, ma non dipende dal modulo».

Condividi
Articolo precedente
Stelle nello Sport: va in scena il Derby di beneficenza
Prossimo articolo
Empoli-Sampdoria: le probabili formazioni