“Operazione Fuorigioco”: sequestri a casa Garrone

© foto www.imagephotoagency.it

L’inchiesta partita dalla procura di Napoli e denominata “Operazione Fuorigioco“, riguardante le presunte evasioni fiscali di diversi esponenti del mondo del calcio, ha tirato in ballo nomi ben noti.

 

Calciatori, procuratori, presidenti: sono 64 gli indagati in totale, e la Guardia di Finanza ha iniziato, a partire da questa mattina, a perquisire le abitazioni di diversi personaggi coinvolti.

Fra questi, c’è anche l’ex-presidente della Sampdoria Edoardo Garrone: nella giornata di oggi, le Fiamme Gialle hanno infatti sequestrato beni per un valore di 16.000 euro a casa Garrone. Il magnate del petrolio non è stato però l’unico a ricevere la visita dalle forze dell’ordine: sequestri per l’ammontare di circa 29.000 euro sono stati operati a casa di Aldo Spinelli, ex-presidente del Livorno dimessosi nella giornata di ieri, e per 50.000 ad Alessandro Zarbano, amministratore delegato del Genoa.

 

L’accusa mossa ai tre indagati è quella di false fatturazioni e conseguente evasione fiscale, riguardante il periodo fra il 2009 e il 2013.

Condividi
Articolo precedente
CdS – Idea scambio Barreto – Bruno Fernandes
Prossimo articolo
Anche il Livorno interessato a Sansone