Pagliuca elogia i blucerchiati: «Sapranno mettere in difficoltà l’Inter»

© foto www.imagephotoagency.it

Pagliuca, doppio ex, interviene su Babboleo News 92.9 a #TempiSupplementari per parlare della sfida in programma: Inter-Sampdoria gara difficile ma i blucerchiati possono mettere in difficoltà l’Inter

Conto alla rovescia per Inter-Sampdoria, in programma per stasera alle ore 20:45, partita che chiude il programma della 30.a giornata di Serie A. Vittoria che diventa determinante per entrambe le compagini: l’Inter per restare attaccata all’Atalanta, mentre per la Sampdoria per staccarsi finalmente dal Torino a 41 punti in classifica. A parlare della sfida tra le due squadre è un doppio ex, Gianluca Pagliuca: il portiere, intervenuto sulle frequenze di Babboleo News 92.9 a #TempiSupplementari, presenta la sfida tra i blucerchiati e i nerazzurri. Si parte da un commento sui portieri blucerchiati: Viviano che si è migliorato rispetto all’anno passato e alla rivelazione Puggioni, subito pronto quando c’è stato bisogno: «Devo dire che Viviano si è ripreso molto bene dopo l’infortunio e ha saputo migliorarsi rispetto allo scorso campionato, poi Puggioni è stata una sorpresa: ha fatto sempre delle ottime prestazioni fin dalla prima partita in cui è stato titolare, anche l’ultima contro la Juventus, seppur è stata una sconfitta lo ha visto protagonista con tante parate. La favola di Puggioni riconcilia con il calcio? Ho visto anche recenti interviste dove ha detto che mi ha sempre preso come modello, la cosa mi ha fatto tanto piacere. Poi il fatto di rifiutare il Genoa per arrivare alla Sampdoria è una pagina da libro cuore».

INTER-SAMPDORIA: PARTITA DI RICORDI PER PAGLIUCA – Inter-Sampdoria è partita di ricordi: il rigore parato a Mattahaus nell’annata scudetto e quel commento delle “dieci mani” fu emozionante per Pagliuca: «Credo che quella fu la partita che mi diede le mie più grandi emozioni, non solo per il rigore parato e quel commento sull’aver parato con dieci mani» ma l’Inter non è avversario oggi da sottovalutare: «L’Inter secondo me è una delle più forti quest’anno per il gioco espresso, la Sampdoria però può fargli male. Peccato per l’infortunio di Muriel. Schick e Quagliarella possono metterla in difficoltà. Giampaolo penso che sia il profilo ideale per questa realtà, lui è felice della Sampdoria e la Sampdoria lo è di lui, è un allenatore preparato, con entusiasmo, che ha saputo rivalutarsi a Empoli e ora alla Sampdoria. I giocatori? Schick è un giocatore incredibile, è stato bravo Giampaolo a gestirlo. Torreira, Muriel e Schick: chi va blindato? Muriel tutta la vita, è devastante se è in giornata».

Condividi
Articolo precedente
Sampdoria gradinata sudGenoa, ti paragoni alla Sampdoria? No, grazie
Prossimo articolo
Alvarez sampdoriaInter-Sampdoria, ballottaggi irrisolti: possibilità Alvarez?