L’agente di Driussi: «Sogna l’Italia». Nuovo assalto Samp?

driussi sampdoria
© foto Twitter

L’agente di Driussi esce allo scoperto: «Ecco perché non è arrivato alla Sampdoria». E non esclude un approdo in Italia: «La Serie A è il suo sogno»

Non è un mistero che la Sampdoria segua da diverso tempo il profilo di Sebastian Driussi. L’attaccante argentino era stato messo nel mirino già nell’estate del 2017 dalla dirigenza blucerchiata, che aveva poi dovuto abbandonare ogni speranza vedendolo trasferirsi in Russia allo Zenit San Pietroburgo. Nell’ultima sessione di calciomercato, però, il club genovese era tornato all’attacco, ricevendo in cambio un “no”, dettato principalmente dalle esigenze della moglie del giocatore, all’epoca incinta e quindi poco incline a traslochi e radicali cambi nel proprio stile di vita.

Non c’è due senza tre e, adesso che Driussi è diventato papà, la Sampdoria potrebbe nuovamente fare un tentativo per l’ex River Plate già a gennaio. Il suo agente Gustavo Pedrozo, intervistato da fcinternews.it, ha svelato gli interessi del classe ’96 ed è tornato sui retroscena di mercato riguardanti i blucerchiati e non solo: «L’Inter e la Sampdoria in particolare dal campionato italiano avevano mostrato interesse. Abbiamo avuto tante riunioni con il River Plate perché molte squadre lo volevano. Poi la decisione è stata indirizzata verso la società russa perché loro hanno potuto pagare la clausola rescissoria su chiara indicazione di Mancini. Il tecnico lo ha voluto fortemente. E devo dire che al giorno d’oggi si può affermare che sia stata una preferenza azzeccata».

Un suo approdo in Italia a breve è tutt’altro che da escludere: «Io credo che la Serie A sia il sogno di Driussi – spiega l’agente -. Parliamo del torneo più adatto per le sue caratteristiche, ecco perché immagino che un giorno vi competerà. Si tratta di un passo che potrebbe avvenire molto presto. Non nella prossima sessione di calciomercato, anche se io non chiudo mai alcuna porta perché non si sa mai, e lui vorrebbe giocare da voi». Le sue caratteristiche si sposerebbero bene anche con la filosofia di calcio di Marco Giampaolo: «Ha dimostrato di essere un giocatore che sposta gli equilibri. Con molta formazione nella parte della proprie competenze e del gruppo. Si trova molto bene con calciatori che hanno come obiettivo finale il gol. Fornisce assist e segna. Non è un 9 di area, ma un atleta che può compiere varie funzioni. La posizione dove crea maggiori pericoli è quella di un 9 che parte arretrato», ha concluso Pedrozo.


VUOI RESTARE AGGIORNATO SULLA SAMPDORIA? SCARICA LA NOSTRA APP!

Articolo precedente
quagliarella sampdoriaQuagliarella convince Ferrero: il rinnovo si farà
Prossimo articolo
saponara sampdoriaSaponara racconta il gol: «L’emozione più grande provata in campo»