Agroppi attacca: «La Sampdoria aveva interesse a non giocare»

Ferrero Vialli
© foto Valentina Martini

Aldo Agroppi attacca alcune società sulla ripresa della Serie A, tra cui la Sampdoria: le dichiarazioni dell’ex calciatore

Aldo Agroppi è nuovamente intervenuto sulla ripresa del campionato di Serie A, non auspicata da alcuni club italiani a rischio retrocessione. Questo il pensiero dell’ex calciatore ai microfoni di Radio Punto Nuovo.

«Alcuni presidenti hanno provato a non far ripartire il calcio, quelli a rischio retrocessione. Torino, Sampdoria, Brescia avevano interesse a non giocare per rimanere in Serie A. Il calcio in Italia è troppo importante, muove troppi soldi, non poteva fermarsi il campionato. È una delle prime industrie del nostro Paese, tra un inciampo e un altro, alla fine si sapeva che si sarebbe tornato a giocare».