Connettiti con noi

2013

Atzori: “Non vedo l’ora di cominciare”

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Di nuovo la Serie B, di nuovo la Liguria: stavolta, però, Gianluca Atzori spera che finisca in maniera diversa. Dalla sconfitta casalinga con il Vicenza del novembre 2011 all’esordio nel prossimo match contro il Verona, il tecnico si confida a cittadellospezia.com: « Sono contento di essere arrivato in una piazza così calda, perché il calcio vive meglio iin questi posti: dopo Catania, Reggio e Genova, La Spezia è stata la meta ideale. Ritrovo anche Pino (Vitale, ndr), che era d.s. ad Empoli negli anni in cui vincemmo la Serie B e giocammo in A: furono stagioni ottime. »

Sulla strada della promozione ci sarà subito la corazzata Verona: « Ho visto lo Spezia diverse volte e credo che la squadra meritasse qualche punto in più: la quota 30 sarebbe stata più giusta. Purtroppo, Serena è stato anche sfortunato e poteva avere 6-7 punti in più: nel nostro lavoro capitano questi momenti. » Sia il vecchio che il nuovo tecnico spezzino sembrano avere in comune la puntigliosità: « Credo che lavorare bene in settimana rappresenti il 50% dei successi di una squadra. Mercato? Vedremo, se troveremo qualcosa, lo prenderemo per potenziare lo Spezia. »

La presentazione sarà lunedì. Intanto, il contratto sarà di sei mesi, senza opzione di rinnovo: Atzori se lo dovrà guadagnare, per evitare di passare allo storia come un semplice traghettatore. Sul modulo: « E’ presto, meglio aspettare e vedere chi c’è in rosa e come utilizzarlo. »

Advertisement

News

Advertisement