Audero vale oro: le vere cifre dell’affare

audero sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Le vere cifre dell’operazione Audero tra Sampdoria e Juventus: 14 milioni il riscatto, 6 la recompra

CALCIOMERCATO 2018/19: LE OPERAZIONI DELLA SAMPDORIA

Uno dei nomi che più stanno circolando in questa sessione invernale di mercato è certamente quello di Emil Audero. Non perché il portiere della Sampdoria sia già con le valigie in mano – a differenza di Dawid Kownacki – ma perché l’ottimo girone di andata disputato con la maglia blucerchiata ha delineato meglio le prossime mosse che la dirigenza di Corte Lambruschini e quella della Juventus – proprietaria del cartellino – dovranno intraprendere. Se la Samp ha deciso di esercitare il proprio di riscatto, la Vecchia Signora non lascerà andare facilmente uno dei propri maggiori talenti e, a sua volta, risponderà facendo valere il proprio diritto di recompra sull’italo-indonesiano.

Ma quali sono le cifre dell’operazione che a fine stagione vedrà sedersi al tavolo i due club? Quelle circolate finora parlano di un riscatto fissato a 11 milioni di euro e un di un contro-riscatto a 4, ma in realtà, analizzando la Relazione Finanziaria Annuale pubblicata sul sito ufficiale della Juventus, ecco che i numeri cambiano in maniera considerevole: sul documento si legge che valore del diritto di opzione a favore della Sampdoria ammonta a 14 milioni di euro, mentre quello di contro-opzione a 6 milioni di euro. Aggiungendo la spesa di 1 milione – a carico dei blucerchiati – per il prestito, quello di Audero si rivela una affare da ben 21 milioni, e non più da 16. Insomma, se l’estremo difensore dovesse tornare a Torino in estate, le casse doriane registrerebbero una plus-valenza di 5 milioni di euro. Intanto, il portiere ex Venezia non si sbottona sul futuro e delega le decisioni alle due società.

Articolo precedente
okaka sampdoriaRiecco Okaka: nuova avventura in Serie A
Prossimo articolo
Kownacki SampdoriaDa Kownacki a Rolando: il punto sulle cessioni