Benevento, ecco Djuricic: la seconda offerta ha convinto

djuricic sampdoria
© foto Valentina Martini

Esclusiva SampNews24 – Il Benevento ha trovato l’accordo per il trasferimento di Djuricic: i dettagli dell’operazione

La Sampdoria e il Benevento hanno trovato l’accordo per il trasferimento di Filip Djuricic in giallorosso: il centrocampista, che fino a questa mattina non sembrava convinto dell’operazione, ha accetto la seconda offerta messa sul tavolo dalla dirigenza sannita. Il continuo pressing del club, fortemente intenzionato ad aggiudicarsi il talento serbo, alla fine è stato premiato. Djuricic, atteso nelle prossime ore per le visite mediche di rito, passerà in prestito al Benevento fino a giugno, quando il suo contratto con la Sampdoria scadrà e il classe ’92 sarà libero di accasarsi altrove senza complicazioni legate al prezzo del suo cartellino. Seppur con tempi più dilatati rispetto a quelli previsti, il primo nome sulla lista dei partenti ha trovato finalmente una nuova collocazione: con ogni probabilità, questo permetterà alla società di Massimo Ferrero di sbloccarsi sul mercato in entrata, per ora fermo a quota zero acquisti. Già domani – secondo quanto appreso dalla nostra redazione – Djuricic potrebbe essere a Roma per limare i dettagli del contratto e apporre la firma che lo legherà al Benevento per i prossimi cinque mesi.

Una complicazione emersa negli ultimi minuti potrebbe essere quella legata al futuro di Samuel Armenteros, attaccante del Benevento ma promesso sposo dell’Utrecht. Il club olandese, però, sta riscontrando problemi per il tesseramento del giocatore, a causa delle troppe maglie vestite in questa stagione: oltre all’esperienza in Campania, infatti, lo svedese è sceso in campo con la casacca dell’Heracles Almelo, seppur per soli 45′ e nel campionato riserve. Con questo nuovo trasferimento, le casacche indossate diventerebbero perciò tre, condizione non consentita dalla FIFA, a cui il Benevento ha chiesto l’intervento per fare chiarezza sulla questione. Tutto ciò potrebbe quindi rallentare o addirittura far saltare le trattative per il trequartista serbo, anche se la società campana sembra intenzionata a completare a qualsiasi costo l’operazione.