Benevento-Sampdoria, Giampaolo: «Delusi di aver deluso»

Giampaolo Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Benevento-Sampdoria, Giampaolo amareggiato dopo la sconfitta: «Delusi di aver deluso i tifosi. Affrontiamo con più leggerezza la nostra posizione in classifica»

Prima l’1-0 firmato Caprari, poi il pareggio di Coda, e infine l’espulsione di Sala che ha permesso ai sanniti di dilagare tra le mura casalinghe del “Vigorito”. Inutile, seppur bella, la rete di Kownacki che è valsa il 3-2 allo scadere del recupero. E’ un Marco Giampaolo visibilmente amareggiato, quello che commenta ai microfoni di SampTV la dolorosa sconfitta della Sampdoria contro il Benevento: «La delusione più grande è quando deludi chi ripone fiducia in te, e i nostri tifosi sono venuti a Benevento sobbarcandosi non so quante ore di viaggio. Questa delusione la sento sulla mia pelle. Abbiamo fatto un primo tempo discreto, mentre il secondo non è stato all’altezza del compito, più che altro per la tenuta mentale: forse non siamo abbastanza maturi e in grado di sostenere una classifica del genere, magari ci dà troppa responsabilità rispetto a quella che ci vorrebbe in realtà. Io ripeto sempre alla squadra che sono altre le squadre accreditate per arrivare al nostro posto, ma siccome noi ci siamo abbiamo il diritto, il dovere e l’ambizione di potercela giocare: questo ci deve dare leggerezza – spiega Giampaolo – che non significa fare spallucce, ma mettersi in gioco e assumersi le proprie responsabilità. Questo tipo di prestazione, soprattutto nel secondo tempo, ci ammazza e ci toglie pezzetti di credibilità, facendoci fare passi indietro. Abbiamo dimostrato di poter offrire grandi prestazioni contro squadre vere, non normali: la partita di oggi non c’entra nulla, e ci scalfisce sul piano morale. Adesso bisogna rimarginare le ferite il più in fretta possibile – conclude il tecnico – e il fatto che ci sia la sosta non è positivo».