A Benevento si inchinano al tifo blucerchiato: «Bellissimi, colorati e sportivi»

Sampdoria tifosi
© foto Valentina Martini

Non sono andate affatto bene le cose per la Sampdoria nell’ultima gara di campionato: una prestazione, quella del secondo tempo contro i giallorossi, che è parsa a tutti senza mordente, molle, poco cattiva. Una gara dalla quale, in buona sostanza, non poteva che arrivare una sconfitta, anche perché di fronte c’era un Benevento che aveva sì 4 punti, ma tanto orgoglio e voglia di lottare, almeno in misura maggiore alla Samp. Della brutta sconfitta si è dispiaciuto molto anche il presidente Ferrero, che prima negli spogliatoi del “Vigorito” e poi nei giorni successivi alla partita ha dato una bella strigliata ai suoi, ammonendoli di non scendere più in campo con la poca concentrazione vista in Campania.

Se qualcosa del pessimo pomeriggio pre-epifanico c’è da salvare, il riferimento non può che andare ai tifosi blucerchiati che hanno assiepato il settore ospiti dello stadio beneventino: sono arrivati in 400, hanno colorato gli spalti e cantato senza sosta. Un comportamento quasi stoico di fronte allo scempio visto in campo, un comportamento che non è affatto passato inosservato dai tifosi e media locali; il sito ottopagine.it, che è solito seguire le Streghe, ha in particolare così commentato l’attaccamento dei supporters blucerchiati alla loro squadra: «L’impressione che fossero una bellissima tifoseria, colorata e sportiva, si è confermata in pieno»; una bella consolazione per i tifosi doriani, tornati dalla Campania senza punti ma con l’ennesima conferma di quanto sia unico e speciale il loro modo di tifare.