Bereszynski sincero: «Problema di testa. La classifica fa paura» – VIDEO

Bereszynski dopo Sampdoria-Inter: «La classifica fa paura. Abbiamo un problema di testa, ora a Verona gara fondamentale»

SAMPDORIA-INTER: LE PAGELLE
SAMPDORIA-INTER: GLI HIGHLIGHTS
SAMPDORIA-INTER: TUTTE LE EMOZIONI

La Sampdoria arriva a quota cinque sconfitte nelle prime sei giornate di campionato, uscendo malconcia dal “Ferraris”. L’Inter si impone per 3-1 e il terzino blucerchiato Bartosz Bereszynski commenta così il ko rimediato oggi: «Partita molto difficile, loro hanno segnato due gol troppo facilmente nel primo tempo. Abbiamo iniziato bene il secondo tempo, è arrivato il rosso per Sanchez ma abbiamo preso nuovamente gol facilmente. L’Inter si è chiusa in difesa e per noi è stata dura».

«Secondo me abbiamo un problema di testa – prosegue Beres -. Abbiamo qualità, tanti giocatori che sono gli stessi dell’anno scorso, potremmo vincere con tutte le squadre in Serie A qui al “Ferraris”: ricordo come abbiamo vinto qui con Juve, Inter o Napoli. Abbiamo iniziato molto male, tre punti in sei partite».

L’illusione di aver ritrovato la strada giusta dopo la vittoria contro il Torino è durata poco: «Vinciamo contro il Torino in casa, grande partita, poi andiamo a Firenze e facciamo bene i primi 15 minuti, poi prendiamo gol, poi iniziamo il secondo tempo bene, poi prendiamo un rosso… Prendiamo gol sempre troppo facilmente. Adesso bisogna lavorare più forte, lasciarci tutto alle spalle e pensare solo alla prossima partita contro il Verona. Conta solo prendere i tre punti».

Sul nuovo ruolo, il difensore blucerchiato si dice soddisfatto: «Mi piace. Sono un terzino destro, ma nelle ultime partite ho giocato come centrale destro e mi piace questa posizione, poi gioco dove decide il mister. Se abbiamo paura della classifica? Sì, è normale. Tre punti dopo sei partite non è normale, la prossima partita è importantissima e arrivare a sei punti per tornare nel nostro spazio in classifica», conclude Bereszynski in zona mista.