Boniek svela: «Consiglio Ferrero sui talenti polacchi». E Skorupski…

boniek
© foto www.imagephotoagency.it

Boniek non ha segreti: «Ferrero è un mio amico, perché non dovrei dargli informazioni sui giocatori polacchi?». E su Skorupski: «È bravo e bello, prendetelo»

In Polonia, il presidente della federcalcio Zbigniew Boniek continua a sollevare polveroni per questioni legate ai trasferimenti di giocatori. Accusato di favorirne alcuni, ma anche di mettere i bastoni fra le ruote agli agenti, l’ex centrocampista di Roma e Juventus ha cercato di sedare così le polemiche: «Ho sentito queste voci, e allora? Non capisco cosa ci sia di strano. Mettiamo caso che il presidente della Sampdoria mi chiami e mi chieda di Kownacki dicendo “Ehi, Zibi, è un gran giocatore in Polonia, ma non lo conosco”. Il presidente è mio amico, quindi cosa dovrei dirgli? “Prendilo a scatola chiusa!”. In relazione ai soldi che girano oggi nel calcio, Dawid era un giocatore di riserva e valeva la pena di investirci. Col senno di poi, direi che mi devono ringraziare per ciò che ho detto loro».

Boniek ha parlato anche di Lukasz Skorupski, escluso dalla lista del ct Nawalka per i Mondiali ma cercato in Italia anche dalla Sampdoria, che deve sostituire il partente Emiliano Viviano: «Qualche giorno fa – svela ai taccuini di przegladsportowy.pl – mi sono arrivate dall’Italia tre chiamate per avere informazioni su alcuni giocatori della Nazionale. Mi sembrerebbe strano non dargliele, è normale. Di recente hanno chiesto di Skorupski, e io ho risposto “È bravo e bello, prendetelo”». Senza ombra di dubbio, tra le chiamate ricevute c’era anche quella della Sampdoria, che assieme a Fiorentina e Genoa si è messa sulle tracce del portiere.

Articolo precedente
torreira sampdoriaTorreira al Mondiale: «Mio padre in lacrime, Ramirez ci è rimasto male»
Prossimo articolo
Torna la Color Run: sconto per i lettori di SampNews24